La Eolo CdF Climb mette tutti d’accordo: “Un’altra occasione per lo sport a Varese”

Rinaldo Ballerio: "L'idea mi è venuta sul Col du Galibier". Ivan Basso: "Spero che questa salita diventi arrivo del Giro d'Italia"

L\'inaugurazione delle Eolo Cdf Climb a Varese

L’inaugurazione della Eolo CdF Climb ha riunito allo stadio “Franco Ossola” molte istituzioni varesine. Il percorso permanente ideato dall’imprenditore Rinaldo Ballerio e sponsorizzato da Eolo è infatti l’ennesima proposta nata sul territorio e dedicata allo sport all’aperto, una “branca” del turismo sul quale Varese e la sua provincia si stanno sempre di più specializzando. Prima del taglio del nastro si sono succeduti numerosi interventi che riportiamo di seguito.

Galleria fotografica

L\'inaugurazione delle Eolo Cdf Climb a Varese 4 di 17

RINALDO BALLERIO (Presidente Elmec e promotore dell’iniziativa)

«L’idea di questo progetto mi è venuta sul Col du Galibier (una delle salite più famose del Tour de France ndr): lassù vidi un migliaio di olandesi giunti apposta e perfettamente organizzati per pedalare su quel tracciato. Allora ho pensato al nostro Campo dei Fiori che non è così famoso come il Galibier ma è che ben noto agli appassionati di ciclismo: ho creduto che fosse bello farlo conoscere anche al di fuori della nostra zona e questa mi sembra una buona idea. Varese è sempre più la capitale dello sport di fatica: abbiamo il ciclismo ma anche il canottaggio, l’arrampicata, lo sci di fondo e via dicendo. E poi chiudo con una battuta: dopo cinque anni in consiglio comunale (tra i banchi della minoranza ndr) sono riuscito, in extremis, a portare a termine almeno un progetto»

RENZO OLDANI (Presidente S.C. Alfredo Binda e membro AIOCC)

«Tanti anni fa la Varese-Campo dei Fiori era anche una gara di cui ho vinto un’edizione. Detengo quel record ma il nuovo percorso è leggermente diverso, così nessuno mi toglierà quel primato. Scherzi a parte, la nostra società è sempre accanto a Comune e Camera di Commercio quando si lavora per portare gente e turisti sul territorio. Alla prossima Tre Valli Varesine avremo ospite anche il presidente del Tour de France a conferma della nostra volontà di fare bene le cose».

GIUSEPPE BARRA (Presidente ente Parco del Campo dei Fiori)

«Per me è bello vedere così tanta gente in bicicletta nonostante il meteo e la nevicata. Per il Parco è sempre un piacere ospitare uno sport come il ciclismo che avvicina le persone alla natura e vedere il territorio valorizzato in chiave turistica. Le attività legate alla bici si confermano una risorsa per il nostro Parco».

A Varese il freddo non ferma la passione: la Eolo Cdf Climb fa il pieno all’inaugurazione

DAVIDE GALIMBERTI (Sindaco di Varese)

«Prima di tutto rincuoro Rinaldo: ha fatto molto di più, da consigliere, di quello che racconta. Il percorso permanente è un’ulteriore infrastruttura a disposizione di chi vuole fare attività sportiva in città, l’ennesimo progetto portato avanti: ora andrà raccontato e praticato. Qualche tempo fa ci fu polemica sul colore della riga che lo indica, ma credo che proprio in una giornata come oggi l’azzurro aiuta a seguire il tracciato oltre a essere il colore di Eolo. Mi auguro di vedere migliaia di appassionati da qui in avanti»

STEFANO MALERBA (Assessore allo sport del Comune di Varese)

«Per ragioni morfologiche non sono un praticante di ciclismo (Malerba arriva dal rugby ndr) che però a Varese è sport di grande tradizione e che tutt’ora è molto importante per tutto il territorio. Sta a noi riportare anche i bambini e i ragazzi alle due ruote: spesso c’è timore per ragioni legate alla sicurezza, dovremo essere capaci di riportare in sella anche i più giovani».

FABIO LUNGHI (Presidente Camera di Commercio)

«Camera di Commercio rappresenta tutte le aziende e partecipa volentieri alla parte organizzativa di queste iniziative anche attraverso la Varese Sport Commission. Quelle di un territorio che deve avere coraggio e voglia di proporsi».

ALESSANDRO BORIANI (Sindaco di Luvinate)

«L’arrivo del percorso è in territorio di Luvinate che è anche la porta Sud del Campo dei Fiori con il “Sentiero 10”. Già oggi da noi arriva tanta gente appassionata di ciclismo, anche pullman interi e con questa iniziativa contiamo ce ne sia sempre di più».

IVAN BASSO (Due volte vincitore del Giro d’Italia – Manager Eolo-Kometa)

«Su questo tragitto, nelle pedalate insieme a Luca Spada e Rinaldo Ballerio, è nato il team Eolo-Kometa. Un progetto che già nel suo primo anno ha dato grandi soddisfazioni e che stiamo rilanciando verso la seconda stagione nella massima categoria. Io ho affrontato tantissime volte questa salita: un tracciato che possiamo dividere in due parti. Il primo tratto è quello più duro, impegnativo; sul secondo invece si può sviluppare maggiore velocità. Ho proposto a Renzo di inserirlo in una Tre Valli, oppure mi piacerebbe che sia un arrivo di tappa al Giro: vedremo se sarà possibile. Di sicuro è una salita che mette alla prova, ma che può anche essere affrontata ad andatura turistica, adatta a tutti».

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Novembre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

L\'inaugurazione delle Eolo Cdf Climb a Varese 4 di 17

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.