Nella zona di Gallarate la colletta raccoglie 33,9 tonnellate di alimenti

Oltre seicento volontari impegnati con il Banco per la Famiglia Madre Teresa nella zona tra Gallarate e dintorni, Somma, la valle dell'Arno. La raccolta di cibo è in calo, ma si può ancora contribuire online fino al 10 dicembre

gallarate generico

Oltre seicento volontari impegnati, 33,9 tonnellate di cibo raccolte. Numeri notevoli, quelli della raccolta del Banco per la Famiglia Madre Teresa di Calcutta ODV, nel giorno della colletta alimentare.

Una iniziativa che ha toccato non solo la città di Gallarate ma anche Cassano Magnago, Somma Lombardo, Albizzate, Arsago Seprio, Cairate, Cardano al Campo, Cavaria con Premezzo, Oggiona S.Stefano e Besnate, per un totale di 45 punti vendita.

«Dall’invitare i clienti dei supermercati a partecipare all’attento smistamento degli alimenti negli scatoloni, dal carico allo scarico sino al magazzino, centinaia di volontari hanno donato il proprio tempo e le proprie forze dall’apertura alla chiusura. Il tutto per il bene di un altro» sottolinea Antonio Bonicalzi, presidente dell’organizzazione di volontariato di base a Gallarate.

«Grande è stata la partecipazione dei ragazzi degli istituti superiori Sacro Cuore e Tosi, che accompagnati dai propri professori hanno sostenuto il gesto, insieme agli amici Alpini della zona ed alla comunità 4Exodus. Ringraziamo anche i direttori dei punti vendita coinvolti e tutti coloro che hanno partecipato».

gallarate generico

L’iniziativa prosegue

«Tutto il ricavato viene consegnato e gestito poi dall’associazione nazionale “Banco Alimentare”, che nei mesi successivi ridistribuirà i beni alle strutture convenzionate di tutta Italia. Noi come Banco per la Famiglia Madre Teresa di Calcutta copriamo circa il 30% del nostro fabbisogno grazie alla convenzione con il Banco Alimentare. Mi preme infine sottolineare come gli effetti di questo particolare momento storico legato alla pandemia stiano mettendoci a dura prova, con un aumento del bisogno ed un calo, seppur meno violento delle previsioni peggiori, dei sostegni» (in riferimento al weekend di colletta si parla di -12%).

«Riprendo quindi una famosa citazione del recente scomparso Ennio Doris per invitare tutti ad una riflessione personale ed a mettersi in gioco: “Il miglior modo per essere egoisti è essere altruisti”».

Va ricordato che l’iniziativa prosegue, con «la possibilità di acquistare una card e fare una donazione presso i supermercati e online sino al 5 dicembre, ovvero di poter fare la colletta online facendo proprio la spesa per chi ha più bisogno sino al 10 dicembre». Qui le info.

La colletta del 27 novembre in dati

GALLARATE:
14 supermercati coinvolti
15,7 tonnellate raccolte per 1340 scatoloni
Best – Esselunga con oltre 4 tonnellate seguita da Carrefour V.le Milano con 2

CASSANO
7 Suermercati coinvolti
57 tonnellate raccolte per 432 scatoloni
Best Tigros Superstore con oltre 2 tonnellate, seguito da Lidl con 1.5

SOMMA
4 Supermercati coinvolti
4.5 tonnellate raccolte per 375 sctoloni
Best: Gigante con 2.5 tonnellate

GLOBALE
41 Supermercati coinvolti
33.9 tonnellate raccolte per 2883 scatoloni
calo del 12% rispetto all’ultima colletta

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.