Regione Lombardia stanzia altri 4 milioni di euro per la rete fognaria di tutti i comuni del lago di Varese

Sarà Alfa, gestore unico del servizio idrico integrato per la provincia di Varese, a dirigere i lavori di collettamento e fognatura, favorendo e velocizzando il processo di risanamento

Il Lago di Varese come i Caraibi

Regione Lombardia ha deciso di aumentare di oltre 4 milioni di euro per il progetto di risanamento del lago di Varese. In particolare l’investimento mira a sistemare il reticolo fognario del bacino. Il testo approvato contiene comunque anche altre attività previste per i prossimi due anni, col relativo cronoprogramma.

«Per attuare l’intesa – spiega l’assessore regionale  Raffaele Cattaneo – Regione Lombardia ha deciso d‘integrare il contributo già in essere, di 3.615.000 euro (dal 2019 al 2021), con ulteriori 4.050.000 euro, di cui 3.030.000 sul 2022 e 1.020.000 sul 2023. Anno nel quale, a dicembre, dovrà essere predisposto e consegnato il rapporto finale delle opere svolte. Puntiamo con decisione alla protezione, al risanamento e al miglioramento degli ecosistemi acquatici».

RIMBORSATA UNA QUOTA NON SUPERIORE AD 80% – L’accordo quadro per il Lago di Varese, ricordiamo, è stato sottoscritto da innumerevoli Enti, Comuni, Istituzioni, Consorzi e Associazioni ambientali del territorio e Regione rimborserà all’Ufficio Ambito di Varese una quota non superiore all’80% delle spese sostenute.

OBIETTIVO: VELOCIZZARE IL PROCESSO DI RISANAMENTO – «Nella nuova determina – aggiunge l’assessore all’Ambiente e Clima – abbiamo aggiornato l’intesa stabilita l’11 novembre 2019. L’Ufficio Ambito, avvalendosi di Alfa, gestore unico del servizio idrico integrato per la provincia di Varese, porterà avanti i lavori di collettamento e fognatura presso tutti i Comuni presenti nel bacino del lago, favorendo e velocizzandone in questo modo il processo di risanamento».

IL PROGRAMMA D’AZIONE – L’intesa è stata prorogata dunque alla fine del 2023, rinnovabile previa disponibilità di bilancio, in linea con quanto previsto dal Programma d’azione.

Le azioni preventivate sono le seguenti.
1) studi e rilievi del reticolo fognario, attraverso:
– rilievo topografico del reticolo nel bacino del lago;
– studio dei carichi sfiorati in tempo di pioggia dagli sfioratori fognari;
– aggiornamento della modellazione idraulica redatta della società Lago;
– monitoraggio delle portate, relativo all’agglomerato del lago.

2) interventi infrastrutturali sul reticolo fognario, mediante:
– valutazione degli studi progettuali esistenti;
– progettazione e realizzazione degli interventi individuati dalle azioni 1 e 2;
– manutenzione straordinaria rete fognaria dei Comuni lacustri;
– Piano di potenziamento del servizio fognatura.

3) esecuzione dei lavori, con la:
– predisposizione delle specifiche del piano per il funzionamento, nonché di gestione e monitoraggio dell’impianto.

INTERVENTO CHE CI STA A CUORE – «Nel programma dell’Accordo quadro del sistema territoriale (Aqst) ‘Salvaguardia e risanamento del lago di Varese‘ – conclude l’assessore Cattaneo – aggiornato il 4 ottobre 2021, avevamo già previsto la prosecuzione delle attività a carico dell’ufficio d’Ambito, col gestore unico del servizio idrico integrato, e finanziate da Regione per il biennio 2022-2023. Cosa che oggi abbiamo puntualmente realizzato. Ciò dimostra quanto questo intervento ci stia a cuore, come tutti quelli del resto che ci consentono di ristabilire il corretto equilibrio tra cittadini ed ecosistemi».

TUTTI GLI ARTICOLI SUL RISANAMENTO DEL LAGO

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.