“Storia di una sentenza”, la lotta contro la violenza sulle donne arriva a teatro a Busto Arsizio

Una storia vera, un caso mediatico senza precedenti. Dietro la classe "perbene" si celano storie sconvolgenti e inaspettate

teatro

Il Comitato Soci di Busto Arsizio-Cassano Magnago, il Liceo Artistico Candiani Coreutico Musicale Pina Bausch e il Centro Antiviolenza Eva Onlus organizzano, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, l’evento teatrale “TUTTO QUELLO CHE VOLEVO storia di una sentenza” di e con Cinzia Spanò. Si esibiranno i ragazzi e le ragazze dell’indirizzo contemporaneo del Liceo Coreutico Bausch su coreografie del Maestro Francesco Posa. Seguirà tavola rotonda

Al tavolo dei relatori la Psicoterapeuta del Centro antiviolenza Eva Onlus, Dott.ssa Elena Paganini e l’attrice Cinzia Spanò, presidente dell’Associazione Amleta. In collegamento un saluto della Giudice Paola Di Nicola Travaglini. Modera l’incontro il Dott. Andrea Monteduro.

Lo spettacolo:

Mercoledì 1 dicembre ore 21:00
Teatro San Giovanni Bosco
Via Bergamo, 12, Busto Arsizio VA
Prenota il tuo posto inquadrando il QR code sulla locandina o sul sito www.busto25novembre.eventbrite.com

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.