Caos vaccini al centro di Tradate: la Sette Laghi si scusa e annuncia correttivi

Attività rallentata al Galmarini soprattutto a causa di chi si presenta senza prenotazione. Da metà dicembre apriranno 6 linee al supermercato di Masnago mentre mancano ancora informazioni certe sull'hub di Fontanelle

Tradate - Ospedale Galmarini

Attese e code, questa mattina, al centro vaccinale di Tradate ospitato all’interno dell’ospedale Galmarini. Le 3 linee attive, con una capacità di 420 iniezioni al giorno, hanno avuto difficoltà nella gestione dei prenotati a cui si sono aggiunte alcune persone senza prenotazione. Ieri, per esempio, oltre ai 425 prenotati si sono aggiunte altre 43 persone.

L’azienda si scusa per le attese protratte ed è già al lavoro per introdurre dei miglioramenti nell’organizzazione che possano compensare almeno in parte alla limitatezza degli spazi a disposizione.

L’invito, inoltre, è a non presentarsi in anticipo rispetto all’orario dell’appuntamento e tiene anche a precisare che già dalla prossima settimana, come da disposizioni regionali, sarà aumentato ulteriormente e sensibilmente il numero di slot vaccinali disponibili.

6 LINEE VACCINALI AL SUPERMERCATO

Attualmente la capacità della Sette Laghi è di 3500 vaccini al giorno che dovrebbe aumentare dalla metà del mese con l’attivazione di 6 linee all’interno del supermercato di Masnago a Varese. Altre linee dedicate saranno attivate per la fascia di età 5 – 11 anni all’interno dell’ospedale probabilmente nelle aule formazioni dove già c’è l’attività vaccinale o in un’area dedicata forse in Santa Maria. Ad accogliere i bambini ci saranno i volontari della Fondazione Il Ponte del Sorriso.

INCERTI I TEMPI DI ATTIVAZIONE DEL CENTRO A FONTANELLE

Sull’ampliamento della capacità della Sette Laghi si hanno al momento poche notizie certe: non si sa se sono partiti i lavori per attrezzare la sede della Protezione civile alle Fontanelle di Malnate dove si ventilava la possibilità di attivare 8 linee vaccinali. Nel caso quell’opzione dovesse tramontare, rimarrebbe l’unico hub a Rancio Valcuvia dove espandere l’offerta.

ASTUTI CHIEDE CENTRI ADEGUATI PER ASSICURARE IL VACCINO A TUTTI

Notizie certe sul centro di Fontanelle vengono chieste anche dal consigliere regionale del PD Samuele Astuti: « È inutile fare una campagna di comunicazione per il tracciamento e per il vaccino, se poi non ci sono i centri a disposizione. Ancora non si capisce perché Regione Lombardia abbia chiuso i grossi centri vaccinali e centri tampone e solo adesso, con grande ritardo, cominci ad annunciarne la riapertura, come nel caso del centro Fontanelle di cui ancora però non ci sono notizie certe». Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Samuele Astuti, in seguito alle numerose segnalazioni ricevute per i continui disagi riscontrati ai centri tampone e ai centri vaccinali del sud e del nord della provincia.

«Cosa sta facendo la vicepresidente Moratti? Tante promesse, ma ancora troppi problemi – aggiunge Astuti – siamo a ridosso del Natale e mancano i centri. Non si può fare una campagna di comunicazione per intensificare i tracciamenti, quando poi chi ha bisogno di fare un tampone è spesso costretto a rivolgersi ai privati»

di
Pubblicato il 07 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da LiberaMente

    Mi auguro che i 43 furbetti non prenotati siano stati rimandati a casa con la raccomandazione di contattare il call center regionale o di collegarsi a internet per procedere alla prenotazione online così come facciamo tutti noi miseri mortali che, pur abitando di fronte all’ospedale di Tradate, da giorni non riusciamo a trovare uno straccio di posto libero se non a Malpensa Fiere o a Carate Brianza.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.