Il Comune di Busto Arsizio vuole l’immobile confiscato alla criminalità organizzata in via Amalfi

Si tratta di uno vecchio capannone situato al confine con Castellanza. La giunta ha deciso di acquisirlo al patrimonio comunale per scopi sociali

immobile confiscato via amalfi busto arsizio

Il Comune di Busto Arsizio ha chiesto di acquisire un nuovo immobile confiscato alla criminalità organizzata. Oltre a quello di via Quintino Sella, per il quale dopo la sospensione del bando di assegnazione è stato chiesto un finanziamento alla Cassa Depositi e Prestiti per la ristrutturazione (insieme a fondi regionali, ndr), ora c’è anche un capannone di via Amalfi al numero 8.

La richiesta è stata deliberata dalla giunta nei giorni scorsi all’indirizzo dell’Agenzia nazionale dei beni confiscati che proprio di recente aveva completato l’operazione di confisca della struttura.

Le unità immobiliari e i relativi proventi saranno destinati ad attività aventi finalità sociali rivolte a persone in situazioni di disabilità o di disagio, sia per inserimento lavorativo che residenziale.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.