Quando il figlio desiderato non arriva: gli incontri di gruppo di Sportello inFertilità

Il servizio partirà a gennaio per offrire alle coppie in difficoltà uno spazio per uscire dall'isolamento e in cui confrontarsi con chi vive la stessa esperienza

Generica 2020

L’infertilità è un problema diffuso di cui però spesso ci si vergogna, di cui non si parla. Per questo a Busto Arsizio, a partire dal mese di gennaio, prenderanno il via gli Incontri di Gruppo organizzati da Sportello inFertilità attivato a ottobre per offrire sostegno emotivo e psicologico alle coppie in difficoltà.
L’iniziativa vuole offrire alle persone e alle coppie che stanno cercando una gravidanza che tarda ad arrivare l’opportunità di poter parlare liberamente e confrontarsi con persone che stanno vivendo o hanno già vissuto situazioni simili.

A proporre l’iniziativa sono due professioniste: Francesca Maciacchini, pedagogista clinico e consulente per la fertilità, che ha vissuto per anni sulla propria pelle il faticoso percorso della Procreazione medicalmente assistita, e da Pamela Alberti, psicologa ed esperta in consulenza e aiuto all’individuo e alla coppia nonché specializzanda in Psicoterapia cognitiva. L’obiettivo del servizio è quello di accompagnare e sostenere le coppie sia dal punto di vista informativo, sia da quello emotivo che psicologico.

La forza dei Gruppi di condivisione

I Gruppi di Sostegno sono costituiti da persone che condividono le stesse difficoltà e che si riuniscono per parlarne. L’utilità e validità di questo tipo di intervento sono riconosciute dall’OMS- Organizzazione Mondiale della Sanità- per affrontare diverse problematiche.

Il primo grande pregio di questi gruppi è quello di permettere di uscire da un isolamento e una solitudine in cui spesso ci si sente quasi soffocare.
Si tratta di problematiche di cui non si parla volentieri, di cui magari ci si vergogna e questo fa cadere in uno stato d’animo che si può facilmente e generativamente rompere parlando con persone che vivono la stessa situazione.

Nel gruppo capita di trovare coppie che vivono la stessa difficoltà, ma a volte sono in una fase diversa: ad esempio sono appena rimaste incinta oppure hanno deciso di provare altre strade. Queste differenze sono una ricchezza, come un confronto che può portare a nuove strategie di coping.

Nel gruppo si trovano quindi conforto, sostegno, incoraggiamento, ma anche informazioni e soluzioni pratiche.
Qui si possono distogliere i panni della vergogna, del senso di colpa e condividere la sofferenza, cercando di elaborarla e ridurre il senso di inadeguatezza, parlando liberamente con persone che hanno il nostro stesso vissuto. Ovviamente ci sono regole che proteggono tutti, come la riservatezza e il segreto professionale.

Sportello inFertilità è inoltre attivo a Gavirate e Olgiate Olona, presso studi privati, per consulenze individuali.
Per maggiori informazioni 350 0764161 oppure scrivere a sportelloinfertilita@gmail.com.

di
Pubblicato il 13 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.