Lega Lonate: “Amministrazione non risponde, starà preparando i gulag”

Dopo le affissioni di cartelli per ribattezzare vie dedicandole ai "martiri delle foibe", la Lega critica la giunta Rosa: "L'amministrazione deve sempre rispondere alle richieste". E parla di caccia al dissenso

Lonate Pozzolo generica

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato della Lega Lonate Pozzolo sui volantini affissi dall’associazione di destra radicale Il Veltro, vicina a Casa Pound, alla vigilia di Natale per ribattezzare una serie di vie di Lonate nel nome dei “martiri delle foibe”

 

Qualche nostra riflessione in merito ai fatti successi a Lonate il 24 dicembre. Alcuni rappresentanti dell’associazione Il Veltro hanno affisso dei volantini con la dicitura ‘piazza/ via Martiri delle Foibe’ su alcuni cartelli stradali del centro. L’azione è stata fatta come segno di protesta contro l’amministrazione comunale e la Sindaca Rosa. L’associazione aveva nel mese di maggio protocollato regolare richiesta chiedendo all’amministrazione di intitolare una via, una piazza o un luogo pubblico ai Martiri delle Foibe. Le Foibe, come noto, è stata una piaga che ha colpito dei nostri connazionali in terra d’Istria e Dalmazia. In altri comuni della zona è stata fatta questa intitolazione, Vizzola Ticino e Cardano al Campo per esempio.

Come ormai consuetudine della nostra cara amministrazione, Nadia Rosa & co. , non vengono date mai risposte alle richieste a loro non gradite. Noi riteniamo che l’amministrazione comunale debba sempre rispondere alle richieste pervenute, soprattutto a quelle che hanno rispettato l’iter burocratico. Lo dice anche la legge ma forse la giunta della legalità vuole far finta di non saperlo! Come si dice: chiedere è lecito, rispondere è cortesia. Questa amministrazione che si vanta tanto di avere addirittura un assessorato alla gentilezza avrebbe dovuto almeno rispondere. Se avesse ritenuto giusto non voler avvallare la richiesta dell’associazione avrebbe dovuto dirlo apertamente, ma ovviamente sarebbero piovute critiche da ogni parte. La nostra Sindaca ha forse pensato che non rispondere avrebbe fatto cadere tutto nel dimenticatoio,ma non è stato così!

L’azione dei ragazzi può essere più o meno discutibile, anche se a parer nostro non si è verificato un fatto così grave come alcuni vogliono farlo passare. Rosa & co. hanno risposto con un comunicato imbarazzante, lapidario e accusatorio, degno dei maggiori Ras Fascisti! Si avete capito bene, danno dei fascisti agli altri ma i loro comportamenti sono peggio di quelli delle persone che accusano! Cari Lonatesi non stupitevi se in qualche parte del nostro comune nascerà un Gulag o un campo di concentramento, può essere che chiunque non abbia lo stesso pensiero dell’amministrazione venga segregato lì per non dare troppo fastidio.
Nadia Rosa hai fatto l’ennesima brutta figura!

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.