Ospedale, finiti i lavori al tetto del Padiglione centrale di Luino

Pronti per ripartire con la ristrutturazione del quinto piano. Il direttore generale Bonelli: "Sono oltre 40 i cantieri che coinvolgono la nostra Azienda. Lavori per oltre 120 milioni di euro"

ospedale di luino

Ultimi dettagli al tetto dell’Ospedale di Luino. Ma per questa sera, giovedì, i lavori saranno conclusi. Si tratta di un intervento molto atteso dal territorio e dal rilievo particolarmente strategico: terminato il rifacimento del tetto, infatti, è possibile ora procedere con i lavori di ristrutturazione del quinto piano del Padiglione centrale, dove troverà la sede definitiva l’Ospedale di Comunità, il primo dell’ASST sette Laghi, con 20 posti letto.

Nel dettaglio, i lavori strutturali al quinto piano, finanziati per 2.380.000 euro grazie al PNRR, partiranno entro la primavera e termineranno per la fine del 2022.

Nel frattempo, però, già entro la fine di quest’anno, l’Ospedale di Comunità inizierà in via sperimentale la propria attività al primo piano dello stesso padiglione, nei locali adiacenti al reparto di Medicina generale: sei posti letto gestiti dagli internisti in servizio a Luino e soprattutto da un’équipe infermieristica dedicata. L’Ospedale di Comunità, infatti, è una struttura di cure intermedie che si colloca tra la degenza ospedaliera destinata al paziente acuto e le cure territoriali.

L’Ospedale di Luino si sta però preparando ad accogliere anche una Casa della Comunità, un’altra articolazione organizzativa territoriale prevista dal PNRR e destinata a rispondere ad esigenze sanitarie e socio-sanitarie a media e bassa intensità, sia ambulatoriali sia domiciliari, ma anche sociali, in collaborazione con gli enti locali.

A questo proposito, si è appena concluso lo studio di fattibilità tecnica-economica del nuovo immobile che sarà realizzato con soluzioni innovative e materiali ecosostenibili. In questo caso, il finanziamento, sempre riconducibile al PNRR, ammonta a 1.700.000 euro.
L’avvio dei lavori, che avverrà nel corso del prossimo anno, è subordinato all’avallo regionale.

«La nostra Azienda è pronta a dare attuazione a quanto previsto dal PNRR e dai contenuti della Riforma del Sistema SocioSanitario Lombardo – aggiunge il Direttore SocioSanitario Ivan Mazzoleni – . Se Luino ospiterà il primo Ospedale di Comunità, la prima Casa della Comunità per la nostra Azienda sarà operativa entro fine anno a Tradate, nello stabile di via Gradisca. L’anno prossimo inoltre sarà decisivo per la configurazione di tutto l’ambito del nuovo Polo Territoriale, che acquisirà le strutture e l’organizzazione necessarie per rispondere all’evoluzione delle esigenze sociosanitarie e sociali della popolazione attraverso un elevato grado di integrazione tra ASST, Cure Primarie ed Enti Locali».

«I lavori in corso a Luino sono un tassello importantissimo dell’ampio e complesso puzzle di interventi strutturali che coinvolge la nostra Azienda. Sono una quarantina e riguardano ospedali e sedi territoriali dal Verbano a Tradate – tiene a sottolineare il Direttore Generale dell’ASST Sette Laghi, Gianni Bonelli – per un investimento complessivo di oltre 120 milioni di euro. I lavori su Luino in particolare ci permetteranno di attivare il nostro primo Ospedale di Comunità».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.