Parte dal cielo di Calcinate il primo volo in aliante di Irene, la più giovane pilota italiana

Irene Marcello ha da poco compiuto sedici anni ma ha già realizzato il sogno di alzarsi in volo sul lago. Le spettacolari immagini nel video di Simone Raso “First Solo”

Irene Marcello - Calcinate del Pesce - volo - First Solo

Librarsi in volo nel cielo del Lago di Varese, nuotando nell’aria mentre il resto del mondo rimane a terra e si fa piccolo. Ha poco più di sedici anni ma Irene Marcello può con orgoglio dire di aver realizzato il sogno di una vita: volare in solitaria a bordo del proprio aliante.

Il battesimo del volo si è tenuto lo scorso ottobre a Calcinate del Pesce, partenza dall’aeroclub di volo a vela Adele Orsi frequentato da Irene, e ha inoltre consegnato alla giovane pilota un prestigioso primato tricolore: Irene è infatti la più giovane pilota italiana.

Naturalmente prima di affrontare il volo in solitaria Irene ha dovuto affrontare tanti mesi di addestramento al fianco del suo istruttore Maurizio Menegotto, che nel giorno del volo l’ha supportato “da terra”. Racconta Irene: «In volo non mi sono resa conto di essere sola, mi sono sempre sentita seguita e guardata».

First Solo, le emozioni del volo nel video di Simone Raso

L’incredibile storia di Irene è stata raccontata in un cortometraggio “First Solo” del fotografo e videomaker Simone Raso, un video di sette minuti pubblicato oggi, mercoledì primo dicembre.

«Emozioni che non potrò mai scordare, un giorno indimenticabile che farà parte per sempre della mia vita» così la pilota descrive nel documentario la sua impresa, la prima di una lunga serie che la attendo nel suo futuro. «Il cielo è qualcosa che c’è, che non si vede né si sente» prosegue Irene mentre nel video scorrono suggestive immagini che fanno sembrare il suo aliante leggero come una piuma.

Come spiegato da Raso, le riprese del documentario sono in realtà durate più di sei mesi, con la macchina da presa del videomaker che ha seguito Irene passo dopo passo nel suo sogno: dai voli di addestramento fino ad arrivare fino al giorno del “first solo”. «Seguire l’aliante di Irene non è stato facile e, sebbene fossi abituato a lavorare nel mondo del volo, è stata un’emozione incredibile volare su un aliante di supporto (il “chase”) o su un traino, l’aeroplano che traina l’aliante per portarlo in volo alla quota prestabilita» spiega Raso nel “dietro le quinte” del progetto filmico.

Per realizzare le riprese, che hanno richiesto più più di una settimana di montaggio, il fotografo ha deciso di abbandonare qualsiasi tipo di supporto dal punto di vista della stabilità, decidendo di raccontare tutto in presa diretta: «Volevo portare gli spettatori a vivere le stesse sensazioni che stavo vivendo io in quel momento: la tensione dell’istruttore a terra, l’aliante che arriva e noi che raggiungiamo in macchina Irene dopo il suo volo -. Se si cerca una traduzione per “First Solo” la prima voce che viene fuori è “primo assolo”. Il documentario è infatti lavoro di squadra, un’orchestra perfettamente accordata, ma con la storia di un assolo, ovvero l’avventura il coraggio e la determinazione di Irene».

Marco Tresca
marco.cippio.tresca@gmail.com

 

Rispettare il lettore significa rispettare e descrivere la verità, specialmente quando è complessa. Sostenere il giornalismo locale significa sostenere il nostro territorio. Sostienici.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.