Regione dispone l’aumento delle linee vaccinali nel Varesotto. Salta Fontanelle forse perché troppo costosa

La giunta lombarda ha indicato l'apertura di nuove linee nella sede di Esselunga a Varese e a Fontanelle di Malnate. Quest'ultima, però, non ci sarà, sembra a causa dell'affitto chiesto dalla Provincia

Il punto tamponi della protezione civile alle Fontanelle- Visita di Pietro Foroni

Potenziare i centri vaccinale per rispondere alle domande di dosi bosster dei cittadini lombardi, come indicato anche dalla struttura commissariale. La giunta lombarda ha decretato l’ampliamento dell’attuale rete vaccinale ricomprendendo, per il territorio varesino gestito da Ats Insubria, la sede dell’Esselunga di Masnago a Varese ( con 6 linee) e il centro di Fontanelle a Malnate.

Dalle ultime indicazioni, però, sembra che la sede della Protezione civile varesina, gestita dall’ente Provincia, non rientri nei piani di Asst Sette Laghi. Secondo la versione ufficiale è perchè sarebbero sufficienti le linee che saranno attivate dalla prossima settimana nel supermercato di Masnago. Da alcune voci insistenti, però, sembrerebbe che il progetto sia stato accantonato perchè Villa Recalcati avrebbe richiesto il pagamento di un affitto “ a prezzi di mercato” all’azienda ospedaliera che, in queso momento di grave crisi, non ha accettato.

Nessuno conferma il motivo alla base dell’accantonamento dell’ipotesi di Fontanelle, indicata dal Presidente della Commissione sanità Emanuele Monti come una soluzione efficiente da attivare in modalità “drive trough” , senza scendere dall’auto. Sta di fatto che nell’elenco di attivazioni previste dalla Sette Laghi non si fa menzione di Fontanelle e che il dottor Marco Magrini, responsabile dell’Unità di crisi regionale guidata da Bertolaso ha affermato: «Per quanto riguarda l’apertura di un centro vaccinale in località Fontanelle,  è in corso una valutazione di tipo  amministrativo. In particolare, però, la possibilità di aprire quel centro sarà vagliata alla luce dell’apertura dell’hub di Gallarate»

Al momento, quindi, la Sette Laghi fa sapere che potenzierà i suoi punti vaccinali attuali ( la dichiarazione di Asst Sette Laghi). Tra le ipotesi al vaglio l’apertura di 18 linee nel centro vaccinale di Rancio Valcuvia.

Alessandra Toni
alessandra.toni@varesenews.it

Sono una redattrice anziana, protagonista della grande crescita di questa testata. La nostra forza sono i lettori a cui chiediamo un patto di alleanza per continuare a crescere insieme.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. carlo_colombo
    Scritto da carlo_colombo

    Se fosse vero che Fontanelle non sarà operativo a causa della richiesta di un affitto, non importa se basso o alto, da parte di un Ente pubblico e non da un privato, che sarebbe giustificabile, mi vergognerei. Qui si tratta della salute dei cittadini e non di una qualsiasi manifestazione ludica.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.