Saronno, furto nell’abitazione dell’imprenditore antimafia Paolo Bocedi

I malviventi erano in casa quando il presidente di SOS Italia Libera è rientrato dalla pizzeria. "Mi sento sfregiato e umiliato". Sul posto i Carabinieri

paolo bocedi saronno

Rientro a casa con pessima sorpresa per Paolo Bocedi, imprenditore di Saronno noto soprattutto per essere presidente dell’associazione SOS Italia e per il suo impegno contro le mafie.

Al ritorno nella sua abitazione nel quartiere di Cascina Ferrara, Bocedi – che aveva trascorso la serata in pizzeria con la moglie – si è accorto della presenza di alcuni ladri che prima di fuggire sono riusciti a sottrarre ori e alcuni ricordi personali cui l’imprenditore era molto legato.

A parlare dell’accaduto è stato lo stesso Bocedi, amareggiato e deluso, in un video pubblicato sul suo profilo Facebook. Al piano superiore dell’abitazione, inoltre, si trovavano il figlio e la nipotina che per fortuna non si sono accordi dell’infrazione e non si sono trovati faccia a faccia con i malviventi. “Mi sento sfregiato e umiliato; poteva finire male se fossi entrato in quella stanza con i ladri dentro; mi restano grande dolore e amarezza” ha spiegato il presidente di SOS Italia, chiedendo maggiore sicurezza e attenzione.

Bocedi, che è anche membro della Commissione sicurezza del Comune di Saronno, in quota Fratelli d’Italia, ha sporto immediata denuncia ai Carabinieri che sono arrivati sul posto poco dopo la chiamata e si stanno occupando delle indagini.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.