Ultima partita dell’anno allo Speroni, a Busto arriva la Pergolettese

I tigrotti della Pro Patria vogliono chiudere il 2021 con una vittoria che manca da ottobre, la società invita i tifosi a riempire lo stadio con biglietti speciali a 2 e 5€

Pro Patria - FeralpiSalò 0 a 2 4-12-2021 (ph. Roberta Corradin)

Vincere aiuta a vincere, e di vittorie in questo momento la Pro Patria ne ha un – quasi viscerale – bisogno, soprattutto nelle mura amiche dello Speroni. Nell’anticipo casalingo di sabato 18 dicembre contro la Pergolettese, a 90 minuti dal termine del girone di andata, la squadra di Busto Arsizio deve categoricamente ritrovare la sua identità coriacea, finora mostrata soltanto a corrente alternata.

Nei momenti chiave di questa stagione troppe volte i tigrotti hanno infatti pagato a caro prezzo l’emotività della partita gettando alle ortiche punti “scomparsi come si spegne una candela”, a voler citare Cesare Pavese: a distanza di settimane ancora bruciano la sconfitta rimediata al 94’ contro il Fiorenzuola e il rigore regalato alla Giana al 88’. Giusto per citare 4 punti sfumati a pochi secondi dal triplice fischio.

Mentre la società invita tutti i tifosi bianco-blu a riempire lo Speroni con tariffe speciali (biglietti a 2€ ai Distinti e ai Popolari Scoperti, 5€ in Tribuna Laterale) tanti, anche troppi, sono i motivi per portare a casa il bottino pieno nell’anticipo di sabato, ultimo match del 2021 per Pro Patria nel “suo” stadio, che deve ritornare fortino inespugnabile: innanzitutto c’è da muovere una classifica che al momento vede i bustocchi a 17 punti, davanti solo a Pro Sesto (14) e Giana (13). «I giudizi si tirano a fine stagione» ripete, a ragione, l’allenatore della squadra Luca Prina, tuttavia, al giro di boa la fotografia della classifica non può non essere almeno un campanello di allarme per l’intero gruppo, che dal punto di vista tecnico non vale il terzultimo posto, pur in una classifica cortissima (Pro Patria a +3 dall’ultimo posto ma a -6 dai playoff per la B).

Aspetto non meno importante sono poi i quasi due mesi senza “tre punti”. In Via Ca’ Bianca il sapore della vittoria manca da una data che incomincia a essere “fuori stagione”, ovvero dal 3 ottobre, giorno dell’1 a 0 contro la Virtus Verona a cui è seguito il successo sul campo del Legnago risalente sempre ottobre, nell’infrasettimanale di mercoledì 20. Da lì in avanti 5 pareggi e 3 sconfitte e uno “score” di 4 gol fatti e 8 subiti nelle ultime 8 partite (13:24 quello nelle 18 partite). Numeri assolutamente da migliorare, soprattutto in attacco, dove il reparto sta facendo fatica a pungere e scardinare le difese avversarie proprio ora che sono tornati a disposizione Castelli e Piu a giocarsi il posto accanto a Sean Parker, quest’anno prezioso in area ma poco prolifico sotto porta.

Pergolettese, i “canarini” di Crema si sono trasformati in una fenice

Diametralmente opposto è invece lo stato di forma psicofisico degli avversari di sabato. I “canarini” della Pergolettese guidati dall’ex atalantino Stefani Lucchini sono in forte rilancio dopo un inizio di campionato tutt’altro che semplice. Escluso lo scivolone tennistico del 6 a 0 in casa della FeralpiSalò, la squadra di Crema ha convinto in parecchie occasioni (4 le vittorie nelle ultime 8; ovvero il triplo dei punti della Pro Patria), portandosi a casa lo scalpo di avversari di tutto rispetto, compresi quelli delle pantere del Renate sconfitte 1 a 0 la scorsa domenica.

Una trasformazione da brutto anatroccolo a splendente fenice resa possibile anche grazie ai tanti gol arrivati dalla mediana con Varas Marcillo e Zennaro che hanno contribuiti con ben nove reti. Fortunatamente per i tigrotti la trasformazione dei canarini non è del tutto completa e lontano dal Voltini i giallo-blu fanno ancora fatica e mettere in luce lo stesso ardore domestico. Se infatti si considerasse il solo andamento casalingo la Pergolettese sarebbe quinta in virtù delle cinque vittorie (solo Sudtirol, Padova e Renate han fatto meglio), e invece i cremaschi stazionano a un meno blasonato (ma prezioso) 13esimo posto (a +4 dalla Pro Patria) a causa del pessimo rendimento in trasferta, il peggiore del girone, con 6 sconfitte in 8 partite. Un dato che fa ben sperare i tifosi della Pro Patria in vista della partita di sabato: chiudere un anno di transizione – che ha visto l’insediamento sulla panchina di mister Prina e la nuova proprietà Sgai al timone della società – con una vittoria consegnerebbe l’ossigeno necessario per arrivare alla pausa natalizia con uno spirito ben diverso da quello intravisto nell’ultimo mese.

PREVENDITE

Aurora Pro Patria 1919 comunica modalità di acquisto biglietti e apertura dei botteghini per assistere alla partita Aurora Pro Patria 1919 – U.S. Pergolettese 1932, valevole per la Diciannovesima Giornata del Campionato di Serie C 2021-2022, in programma per Sabato 18 Dicembre, presso lo Stadio “Speroni” di Busto Arsizio, alle ore 14.30.

 

La prevendita è attiva online sul sito vivaticket.it e presso i punti vendita VIVATICKET:

Il Tabaccaio del Buon Gesù di Corso Sempione 16, Olgiate Olona.

Bar Savoia di Via XXII Marzo 2, Busto Arsizio.

Armiraglio Caffe di Corso Italia 18, Busto Arsizio.

 

Sarà possibile acquistare i biglietti presso i botteghini dello Stadio “C. Speroni” di Busto Arsizio Venerdì 17 Dicembre dalle 17.00 alle 19.00 IL GIORNO DELLA PARTITASabato 18 Dicembre, dalle 10.00 alle 12.00.

 

PREZZI BIGLIETTI

 

TRIBUNA CENTRALE: 30 euro (+ diritti di prevendita) – OVER 65: 25 euro (+ diritti di prevendita).

TRIBUNA LATERALE: 5 euro (+ diritti di prevendita).

DISTINTI (POPOLARI COPERTI): 2 euro (+ diritti di prevendita).

POPOLARI LOCALI (POPOLARI SCOPERTI): 2 euro (+ diritti di prevendita).

SETTORE OSPITI: 2 euro (+ diritti di prevendita).

 

L’ingresso GRATUITO allo Stadio sarà consentito ai bambini che non hanno ancora compiuto i 10 anni e saranno disponibili SOLO ed ESCLUSIVAMENTE presso i botteghini dello Stadio “C. Speroni”.

 

La tifoseria ospite potrà acquistare i tagliandi, al costo di euro 2 + i diritti di prevendita, presso i seguenti punti vendita VIVATICKET:

Bar Company di Via Barelli 21, Crema.

Tabaccheria Rossi di Via La Pira 12, Crema.

Tabaccheria Smoke 13 di Via Griffini 13, Crema.

 

IL GIORNO DELLA GARA NON SARA’ POSSIBILE ACQUISTARE I BIGLIETTI PER I RESIDENTI DELLA PROVINCIA DI CREMONA.

 

Marco Tresca
marco.cippio.tresca@gmail.com

 

Rispettare il lettore significa rispettare e descrivere la verità, specialmente quando è complessa. Sostenere il giornalismo locale significa sostenere il nostro territorio. Sostienici.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.