“A Varese la lista più votata è quella del centrosinistra. La Lega non esulti”

Commentano così Vinicio Peluffo e Gigi Ponti, segretario regionale e responsabile del Dipartimento regionale enti locali del Pd lombardo le elezioni provinciali

provincia di varese villa recalcati

“Rammarico per la sconfitta di misura a Mantova, ma a Bergamo il nuovo presidente eletto è un esponente del Pd. Ci pare che il coordinatore della Lega Cecchetti esageri a cantare vittoria: i risultati delle elezioni provinciali sono molto più equilibrati di quanto sostiene il Carroccio. E la nostra posizione si è sostanzialmente consolidata”, commentano così Vinicio Peluffo e Gigi Ponti, segretario regionale e responsabile del Dipartimento regionale enti locali del Pd lombardo, i risultati delle elezioni di secondo grado e le dichiarazioni del coordinatore leghista.

“Se analizziamo il voto nel dettaglio, a Pavia il centrodestra si spacca tra liti ed esposti in Procura. A Brescia e Cremona, dove si votava solo per il consiglio, il centrosinistra mantiene la maggioranza. A Monza e Brianza è finita in parità, ovvero 8 a 8. A Varese la lista più votata è quella del centrosinistra. E oggi si vota per la Città Metropolitana di Milano”, continuano Peluffo e Ponti.

L’unico vero rammarico per i dem è Lecco “dove avremmo potuto vincere. Ma in generale siamo soddisfatti dei risultati che sono stati ottimi in tutti i consigli provinciali. I nostri voti sono stati tanti anche nelle situazioni di maggiore difficoltà. Soddisfacente pure la partecipazione. Insomma, il Pd si conferma come un punto di riferimento in Lombardia per la buona amministrazione. Qualunque cosa dicano Lega e centrodestra, i risultati sono sotto gli occhi di tutti”, concludono Peluffo e Ponti.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.