Busto Arsizio brucia la sua Giöbia “online”. E il fumo fa ben sperare per il futuro

Un'unica cerimonia per tutta la città e a porte chiuse per la Giöbia del 2022 a Busto Arsizio. Ma fumo e cenere fanno ben sperare per l'anno che è appena iniziato

giobia 2022

Niente bambini che guardano affascinati il fuoco, niente cene in piazza e niente staffetta di accensioni dei falò di piazza in piazza, di quartiere in quartiere.

Ma la Giöbia a Busto Arsizio è bruciata anche quest’anno, salvando una tradizione dalla storia antichissima.

Il fantoccio realizzato dalla Famiglia Bustocca è stato dato alle fiamme dal sindaco Emanuele Antonelli e dalla sua Giunta all’interno del giardino quadrato del Museo del Tessile, in una forma privata per via dei divieti per contrastare la quarta ondata di covid. E così i bustocchi non hanno potuto fare altro che seguire l’evento in diretta streaming.

A nessuno -lì presente o a casa- però è sfuggito che il fumo e i lapilli sono saliti nel cielo in maniera ordinata. Un segno che da tradizione fa ben sperare per il futuro.

Ecco il video della diretta dell’accensione della Giöbia di Busto Arsizio.

Marco Corso
marco.corso@varesenews.it

Cerco di essere sempre dove c’è qualcosa da raccontare o da scoprire. Sostieni VareseNews per essere l’energia che permette di continuare a farlo.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.