Busto Arsizio dice addio a Francesco Forte, ex ministro ed economista

Socialista, aveva 92 anni: è stato ordinario di Politica economica e Scienza delle finanze all'Università La Sapienza di Roma

Francesco Forte

È scomparso oggi, sabato primo gennaio, Francesco Forte economista, politico originario di Busto Arsizio. Storica firma de Il Giornale, aveva 92 anni e da tempo viveva a Torino.

Nel 1961 era stato nominato professore ordinario di Scienza delle finanze all’Universita’ degli Studi di Torino, dove fu chiamato a succedere a Luigi Einaudi.
Deputato per due legislature e senatore per altre due dal 1979 al 1994, presidente della Commissione Industria della Camera nel 1981, nel 1982 era stato chiamato al Ministero delle Finanze nel Governo Fanfani, e nel successivo Governo Craxi era stato Ministro per il Coordinamento delle Politiche Comunitarie e Sottosegretario straordinario agli Affari Esteri per la lotta contro la fame nel mondo. Nel 1992-94 era stato presidente della Commissione Finanza e Tesoro del Senato.
Faceva parte del gruppo del Partito Socialista Italiano eletto nella circoscrizione Como Sondrio Varese, deputato nella VIII e IX legislatura.

Per lasciare un ricordo

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.