Dal 20 gennaio richiesto il Green Pass per andare dal parrucchiere o dall’estetista

Scatta un'ulteriore estensione del Green Pass che vedrà nuove misure dal primo febbraio e dal 15 dello stesso mese

parrucchiere covid

Scatta domani, 20 gennaio, l’obbligo di Super Green Pass per entrare negli esercizi di parrucchieri ed estetisti. In base alle norme  approvate dal Governo con il decreto legge del 7 gennaio 2022, entra in vigore una nuova ulteriore estensione della certificazione ottenuta con la vaccinazione, il tampone fatto nelle 48/72 ore precedenti o la guarigione. Stesso obbligo per  chi entrerà negli istituti di pena per far visita ai detenuti.
Chi non rispetterà l’obbligo riceverà una multa tra i 400 e i mille euro. Stessa sanzione anche per l’esercente che non effettua la verifica. 

Più consistenti saranno le novità che entreranno in vigore dal 1 febbraio: 

Il Green pass “base” sarà richiesto anche per accedere a uffici pubblici, servizi postali, bancari e finanziari e centri commerciali (escluse attività essenziali, come le farmacie). La misura rimarrà in vigore fino al 15 giugno.

Dal primo febbraio, inoltre, si riduce la validità del Green pass vaccinale che passa da 9 a sei mesi. Per ripristinare la validità occorrerà fare la terza dose.

Dal 1 febbraio, infine, scatterà anche l’obbligo vaccinale per gli over50:  chi non si vaccinerà con prima dose o non farà la seconda dose entro i termini previsti sarà punito con una multa di 100 euro. La sanzione sarà comminata dal ministero della Salute tramite controlli incrociati dell’Agenzia delle Entrate sui codici fiscali associati alle tessere sanitarie.

Dal 15 febbraio, però, gli ultracinquantenni dovranno esibire il SuperGreen Pass nei luoghi di lavoro: nel caso ne fosse sprovvisti, il datore di lavoro provvederà alla sospensione per assenza ingiustificata e senza stipendio ( ma manterranno il diritto al posto una volta caduto l’obbligo).

Dal 15 febbraio entra in vigore anche l’obbligo vaccinale, senza alcun limite di età, per tutto il personale universitario.

Dal 28 febbraio,  salvo ulteriori disposizioni in merito, non saranno più gratuiti i test antigenici per gli studenti delle scuole medie e superiori che sono in autosorveglianza dopo un primo caso di positività a scuola.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.