L’uomo arrestato a Saronno ammette: “Ho tirato un pugno a Francesco Costa”

La vittima è poi deceduta dopo tre giorni di agonia in ospedale. L'aggressione era avvenuta a seguito di un diverbio con la moglie del 51enne che ha ammesso di averlo colpito davanti al Gip

parcheggio multipiano tribunale busto arsizio

Michele La Mura ha ammesso di aver tirato un pugno a Francesco Costa, il saronnese deceduto in ospedale a causa delle ferite riportate dopo l’aggressione, avvenuta lo scorso 8 gennaio in seguito ad un diverbio tra la vittima e una barista del locale nel quale aveva appena consumato un drink in compagnia di un amico.

La Mura, 51 anni e gestore del bar insieme alla moglie, è stato interrogato in sede di convalida dell’arresto, questa mattina (mercoledì) dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Busto Arsizio, alla presenza del suo difensore Ezio Tursi che, tuttavia, non ha voluto rilasciare dichiarazioni.

Le manette erano scattate lunedì 17 gennaio dopo una rapida indagine condotta dai Carabinieri della Compagnia di Saronno, guidati dal maggiore Fortunato Suriano e coordinati dal sostituto procuratore Susanna Molteni. La Mura avrebbe aggredito l’uomo in via Varese dopo che questi aveva avuto un diverbio sul prezzo della consumazione nel bar e al culmine del  quale erano volati anche alcuni insulti. Per lui l’accusa è omicidio preterintenzionale.

 

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.