“Non vogliamo elemosine politiche”: la Lega rifiuta con sdegno l’offerta della maggioranza varesina

A parlare il consigliere comunale Matteo Bianchi, e il commissario della Lega varesina Marco Pinti, che chiamano a raccolta il centrodestra. Verranno seguiti da tutta la minoranza?

Palazzo Estense - Municipio generiche

Sembrava una mano tesa, e invece era uno sgarbo.

La proposta dei partiti di maggioranza in Consiglio comunale a Varese, che hanno intenzione di “concedere” la presidenza della commissione Attività Produttive ad un membro della minoranza, resa nota nella giornata di ieri, ha cominciato già a ricevere i primi no.

«Se non fosse foderata della più untuosa retorica poltronara, l’educazione ci imporrebbe di ringraziare il PD per l’offerta. Di buon grado, ci risparmiamo la formalità e veniamo al sodo – spiega  infatti senza peli sulla lingua la Lega varesina, per voce del consigliere comunale, ed ex candidato sindaco per il centrodestra, Matteo Bianchi, e il commissario della Lega varesina Marco Pinti  –  Per la Lega è inaccettabile la fregola da maestrini con cui la maggioranza pretende di assegnare pagelle morali all’opposizione. Peggio ancora è condire la proposta di collaborazione con veti distinguo e condizioni. Tutto ciò rivela una pericolosa deriva di arroganza a cui rispondiamo con un secco rifiuto. È di gran lunga più leale e utile garantire ai varesini l’impegno dai banchi della minoranza, piuttosto che piegarsi a queste logiche da teatrino della politica».

La Lega conclude il suo commento con una indicazione per il centrodestra: «Come già anticipato in precedenza, la Lega non accetterà alcuna elemosina politica – spiegano – Siamo certi che lo stesso faranno i nostri alleati di centrodestra che condividono con noi l’impegno di offrire ai varesini un’alternativa al malgoverno della sinistra».

Verrà raccolto? Il messaggio delle forze di maggioranza metteva infatti diversi paletti, visto che il ruolo secondo loro «Non può essere rappresentato da persone appartenenti a gruppi populisti che, ad esempio, sono ostili al governo nazionale» come spiega la nota.

Ora tocca quindi alle altre “forze moderate del centrodestra” secondo la proposta della maggioranza, decidere se rifiutare o accettare, visto che “in palio”  secondo la nota della maggioranza ci sono anche la vicepresidenza della commissione cultura e quella delle politiche giovanili.

 

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.