Sospese le operazioni di recupero del corpo del giovane di Saronno disperso sul Legnone

Le attuali condizioni meteorologiche non permettono alle squadre specializzate di agire in sicurezza. Le operazioni di recupero del corpo riprenderanno non appena possibile

Generica 2020

Condizioni meteorologiche avverse, sono così state sospese le operazioni di recupero del corpo del giovane di 21 anni di Saronno precipitato in un canale poco distante dalla cima del Monte Legnone, in provincia di Lecco.

Il recupero di Alessandro Bisi, questo il nome del giovane, classe 2000, avverrà non appena la situazione lo renderà possibile, in base all’evoluzione del tempo nelle prossime ore.

Il tragico epilogo dopo quasi 24 ore di intense ricerche, iniziate nel pomeriggio di martedì 4 gennaio, quando la famiglia del giovane aveva lanciato l’allarme attivando l’imponente macchina dei soccorsi.

Alessandro era conosciuto in città perché fin da giovane ha frequentato il gruppo “Agesci Saronno1“ degli scout da cui era uscito l’anno scorso. Nel 2019 si era diplomato al Liceo Grassi ed era iscritto al Cai cittadino.

Trovato senza vita il giovane di Saronno disperso sui monti della Valsassina

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.