Varese vuole realizzare un sogno: la Schiranna si candida per il Mondiale di canottaggio 2025

È l'unica manifestazione internazionale che non è mai stata organizzata nella Città Giardino: il comitato organizzatore ci crede. Le gare iridate assolute mancano dall'Italia dal 2003 quando si tennero all'Idroscalo di Milano

Europei di canottaggio: le regate - foto di Franco Aresi

È l’unica manifestazione internazionale (Olimpiadi escluse) che ancora manca alla straordinaria collana di eventi organizzati sul bacino di regata della Schiranna nell’ultimo decennio. Ma nel 2025 il sogno potrebbe finalmente coronarsi: Varese si è ufficialmente candidata a ospitare i Mondiali assoluti di canottaggio e potrebbe finalmente riuscire nell’intento visti i successi incamerati in tutti i precedenti appuntamenti.

La candidatura in seno alla FISA – la federazione mondiale – è stata annunciata questa mattina (venerdì 28 gennaio) dal Comitato Organizzatore locale (Varese Rowing) per bocca del sindaco Davide Galimberti e del direttore operativo (ed ex azzurro) Pierpaolo Frattini che tra l’altro sono già al lavoro per i Mondiali U19 e U23 in programma a fine luglio di quest’anno. L’anno venturo invece, alla Schiranna tornerà la Coppa del Mondo con una delle sole tre prove sulle quali si articola questo tipo di competizione. Oltre alla candidatura iridata ’25, Varese ha avanzato anche una manifestazione di interesse più ampia che copre l’intero triennio 2024-2026, per non interrompere la serie di eventi internazionali.

«Varese conferma ancora una volta la volontà di puntare sullo sport come elemento di richiamo a livello internazionale – commenta Galimberti – grazie a un ruolo di primo piano del mondo del canottaggio. Disciplina che ha già dato prova di eccellenze sportive e che trova proprio nel lago di Varese uno dei luoghi più idonei e apprezzati del mondo, con una componente importante anche per il richiamo turistico di tutto il territorio».

Frattini, dal canto suo, aggiunge: «Siamo già al lavoro per l’evento Mondiale del prossimo mese di luglio e la manifestazione d’interesse per la candidatura al Campionato del Mondo Assoluto del 2025 ci riempie d’orgoglio. Una manifestazione che non si è mai svolta a Varese e che sarebbe la ciliegina sulla torta rispetto al lavoro fatto in questi anni e che continueremo a fare. Parallelamente a questo ci candideremo anche per organizzare eventi internazionali anche nel triennio 2024-2025-2026».

Va ricordato che il bacino della Schiranna si è arricchito, nel corso degli anni, delle infrastrutture necessarie ad alzare di volta in volta gli standard richiesti dalla FISA: dalla avveniristica torre d’arrivo dove trovano posto cronometristi e attrezzature radiotelevisive alla palestra inserita nella sede della Canottieri fino al campo di regata ormai a pieno titolo nel gotha del remo mondiale. Investimenti e scelte premiati di anno in anno con le varie tappe di Coppa del Mondo, con i campionati Europei, i Mondiali e altri eventi giovanili, i Mondiali Master e i campionati italiani. Un elenco a cui manca solo l’iride assoluto, che non si disputa in Italia dal 2003 quando si tennero all’Idroscalo di Milano.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.