La fusione di Bardello con Malgesso e Bregano si farà: i cittadini hanno detto sì

La consultazione ha visto la partecipazione di un cittadino su tre. Non era previsto quorum per cui i due terzi dei voti favorevoli legittimano il percorso verso la fusione. Soddisfatti i sindaci

bardello malgesso bregano

Un cittadino su tre ha scelto di votare il referendum. Due votanti su tre hanno detto sì. Questa è la fotografia del voto referendario di ieri, domenica 20 febbraio, di Bardello, Bregano e Malgesso. Le tre comunità erano invitate a esprimersi sull’ipotesi di fusione dei comuni. La votazione non aveva quorum per cui la fusione si farà. 

Molto soddisfatto dell’esito è il sindaco di Malgesso Giuseppe Iocca: « I dubbi alla vigilia c’erano, perché viviamo in realtà radicate con un po’ di campanilismo. Il numero dei votanti non è stato elevato ma lo avevamo messo in conto vedendo altre esperienze. Invece, la netta vittoria dei sì ci rende molto contenti. È la fine di un percorso che avevamo iniziato 5 anni fa. Allora c’era a Bardello il sindaco Egidio Calvi e con lui avevano scritto il regolamento dell’Unione Ovest Lago di Varese. Ci eravamo detti che la fusione sarebbe stata la naturale evoluzione di quell’esperienza. Ora dobbiamo convocare i tre consigli comunali per la presa d’atto del risultato referendario che poi invieremo in Regione. Sarà la giunta lombarda ad approvare il percorso di fusione.  La parola, quindi, passerà al consiglio regionale chiamato a votare la legge che istituisce il comune di Bardello con Malgesso e Bregano. Noi proseguiremo con l’attività amministrativa fino a fine anno e, dal primo gennaio 2023, ci sarà il commissario prefettizio a traghettarci verso le elezioni del sindaco e del consiglio comunale unico. Presumo che le elezioni si terranno nel maggio del prossimo anno».

Alla domanda se sarà ancora candidato alla poltrona di sindaco, Giuseppe Iocca prende tempo: « L’idea c’è ma è ancora prematuro. C’è tutto il tempo di fare tutte le valutazioni del caso».

« Tutto da previsioni – commenta felice il sindaco di Bregano Alessandro Granella –  Era quello in cui speravamo anche perché, in questo periodo pre elettorale non è sorto alcun comitato contrario, non c’è stata grande dialettica contraria, quindi ci attendevamo un risultato simile. L’unico rammarico è per l’affluenza. I dati nazionali indicano un certo disamoramento verso le elezioni, ma ci auguravamo che, su un tema così importante e che riguarda da vicino le nostre comunità, ci fosse maggiore adesione e passione. Questo è l’unico neo di un percorso che, invece, si è sviluppato come avevamo pensato e oggi abbiamo raggiunto il nostro obiettivo».

Ma il sindaco Granella continuerà il suo impagno politico? Si ricandiderà?  : «Al momento dico no. Un no convinto. Da 25 anni sono impegnato e questo mio ultimo impegno di dare un nuovo futuro ai nostri paesi così piccoli corona il mio impegno. Sarò l’ultimo sindaco di Bregano e l’ultimo dell’Unione. Direi che mi può bastare» 

Chi sicuramente si sfilerà dai giochi è il sindaco di Bardello Luciano Puggioni che ha già annunciato la fine del suo impegno politico. Unico strappo è in vista delle prossime elezioni di giugno: « Il mio mandato scade e a giugno si deve votare il sindaco che porterà il comune a fine anno. Per questo incarico di 6 mesi mi metto ancora a disposizione, insieme alla mia coalizione. Sei mesi son davvero pochi per fare qualsiasi cosa e, chiunque dovesse succedermi, troverebbe poco margine per un lavoro nuovo».

I voti espressi sono stati 1119 di cui 764 a favore e 350 contrari ( oltre 4 schede bianche e 1 nulla) di cui 456 a Bardello, dove i sì sono stati 302 e 152 i no ( 2 schede bianche); 216 a Bregano che ha visto 217 voti favorevoli e 60 contrati ( 1 bianca); a Malgesso i voti favorevoli son stati 245 contro i 138 contrari ( 1 bianca). 

di
Pubblicato il 21 Febbraio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.