Riparte il mondiale endurance: scatta l’avventura nei prototipi per Alessio Rovera

I test di Sebring precedono la prima gara, venerdì 18 marzo sulla stessa pista. Il "ferrarista di Varese" gareggia in LMP2. La stessa classe del giovane legnanese Lorenzo Colombo, in squadra con Kubica

alessio rovera ferrari automobilismo af corse

Prende il via dal circuito americano di Sebring il campionato del mondo di automobilismo in versione endurance (ossia con gare di lunga durata), il cosiddetto WEC: una competizione che sta guadagnando sempre maggiore importanza soprattutto in vista del 2023 quando è previsto l’ingresso – nella classe regina dei prototipi – di Porsche e Ferrari con Peugeot che potrebbe debuttare già quest’anno.

Il WEC è molto atteso anche dagli appassionati della nostra zona: nella scorsa stagione infatti il “ferrarista di Varese” Alessio Rovera ha conquistato addirittura il titolo mondiale nella classe LMGTE-AM e quest’anno è atteso al salto di categoria visto che lascerà le vetture Gran Turismo per passare ai prototipi. In classe LMP2 Rovera avrà come avversario un altro grande talento di queste parti, il 21enne di Legnano Lorenzo Colombo, impegnato con un team e con due compagni di squadra di assoluto valore. Ma andiamo con ordine.

alessio rovera ferrari automobilismo af corse
La Oreca-Gibson di Nielsen, Rovera e Perrodo

ROVERA, PRIMO ANNO DA FERRARISTA “VERO”

Alessio Rovera, 26 anni, ha tanti occhi puntati addosso: la conquista del titolo mondiale (e del successo di classe nella 24 Ore di Le Mans) hanno proiettato il pilota di Casbeno nell’orbita Ferrari a tutti gli effetti: già vicino al Cavallino Rampante, ora Alessio ha firmato un contratto che lo lega in tutto e per tutto alla casa di Maranello. Il passaggio ai prototipi di classe LMP2 avviene con lo stesso team e gli stessi compagni con cui ha vinto il WEC ’21, ovvero la AF Corse di Piacenza (squadra strettamente collegata a Ferrari), il danese Nicklas Nielsen e il francese Francois Perrodo.

Ascolta “Alessio Rovera: “Correre con la Ferrari è speciale. Sogno di vincere con la Hypercar”” su Spreaker.

La vettura utilizzata, praticamente uguale per tutti, è una Oreca con motore Gibson e gomme Goodyear dotata di circa 600 cavalli e pesante 950 chili: Rovera e soci hanno già effettuato test privati a Barcellona e Portimao ricavandone buone sensazioni. In questo fine settimana a Sebring verranno disputate quattro sessioni di test (due sabato 12 e due domenica 13) in vista della gara d’esordio, la 1000 Miglia di venerdì 18 sulla distanza delle 8 ore. La vettura numero 83 è tra quelle che si giocano il titolo della sottoclasse Pro-Am (nel loro caso il pilota non professionista è Perrodo che, seppure molto valido in pista, è un grande industriale attivo nel settore petrolifero) ma c’è curiosità per capire a che livello il trio AF Corse può arrivare in un lotto di avversari di altissimo livello. 

lorenzo colombo automobilismo pilota prema racing lmp2
La vettura di Colombo, Deletraz e Kubica (foto Prema Powerteam)

COLOMBO, ESORDIO NEL WEC ACCANTO A KUBICA

E qui veniamo a Lorenzo Colombo, legnanese di classe 2000 che lo scorso anno si è messo il luce vincendo la gara di Formula 3 su un tracciato simbolo come Spa-Francorchamps. Per il 2022 Colombo sarà impegnato con la Prema Racing, scuderia vicentina di primissimo piano che dopo tanti successi con le monoposto ha dato vita a un programma endurance ambizioso: sulla vettura numero 9 infatti con il giovane di Legnano ci saranno l’ex pilota di Formula Uno Robert Kubica (lo sponsor principale è la polacca Orlen) e il figlio d’arte svizzero Louis Deletraz: i due sono campioni in carica di classe LMP2 della ELMS, la serie endurance europea alla quale parteciperà anche Rovera. Un contesto nel quale Colombo può crescere e fare risultati fin da subito, a patto di confermare quelle qualità che ha già fatto intravedere in pista.

I SEI APPUNTAMENTI DEL WEC

La 1000 Miglia di Sebring (semaforo verde alle 18 ora italiana di venerdì 18 marzo) si corre sulla distanza delle 8 ore e sarà la prima di sei gare inserite nel calendario del mondiale endurance. La stagione proseguirà con le tre gare europee a Spa-Francorchamps (Belgio, 6 ore), Monza (Italia, 6 ore) e soprattutto con la prova regina della 24 Ore di Le Mans (Francia) che è la più “pesante” anche in termini di punti per la classifica finale. Il WEC terminerà quindi con il Fuji (Giappone, 6 ore) e Shakir (Bahrain, 8 ore). La durata delle corse è importante perché ogni gara assegna punti in base a essa.

Alessio Rovera: “Correre con la Ferrari è una cosa speciale. Spero di arrivare fino alle Hypercar”

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Marzo 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.