Prove di Giro d’Italia nelle Asturie per la Eolo-Kometa di Fortunato e Albanese

La breve corsa spagnola servirà da rifinitura prima della kermesse rosa. Il nostro pronostico per i convocati del team azzurro. Antonio Puppio (Israel) brilla in Francia

lorenzo fortunato ciclismo eolo kometa 2022 foto Maurizio Borserini/EOK

Il conto alla rovescia verso il prossimo Giro d’Italia è lanciato: squadre e corridori partecipanti sono già concentrati verso il prossimo 6 maggio – venerdì – quando la carovana rosa scatterà da Budapest per percorrere la prima, piccola parte dei quasi 3.500 chilometri sui quali si articolerà la corsa più amata dagli italiani.

Nel gruppo, come è noto da tempo, ci sarà anche la Eolo-Kometa che avrà in Lorenzo Fortunato (foto in alto: Borserini/EOK) l’uomo per provare a fare classifica e in Vincenzo Albanese quello da scatenare nelle tappe intermedie. I due gioiellini di casa azzurra affineranno la propria condizione nei giorni a venire, con la partecipazione alla breve Vuelta Asturias in programma per l’appunto nella regione spagnola intorno a Oviedo.

Tre le tappe: una di media difficoltà venerdì 29, una di montagna sabato 30 e una di pianura domenica 1° maggio. Insomma ce n’è per tutti i gusti, con la frazione di mezzo che dovrebbe assegnare anche la maglia di leader definitivo a cui aspirano diversi uomini importanti come Adam Yates (Bike Exchange), Oscar Rodriguez (Movistar), l’esperto Mikel Nieve (Caja Rural), il francese Pierre Latour (Total Energie) e altri ancora. Fortunato dovrà però dimostrare di essere della partita: vero che al Giro manca ancora qualche giorno ma la condizione di massima – per chi non ha avuto avvicinamenti con infortuni o malattie – deve già essere di buon livello. La preparazione si è svolta in altura: quasi un mese sulle montagne spagnole della Sierra Nevada.

TOTOGIRO PER LA EOLO KOMETA: IL NOSTRO PRONOSTICO

In attesa di conoscere la formazione ufficiale della Eolo per il Giro, proviamo intanto a fare il nostro pronostico e a ipotizzare gli otto uomini che saranno impegnati nella corsa rosa.
Detto di “Alba” e “Fortu”, gli altri nomi inamovibili sono quelli di Francesco Gavazzi – vero “allenatore in corsa” – e di Diego Rosa rientrato in Italia anche per correre il Giro. Giovanni Lonardi sarà il velocista di riferimento e sembra a sua volta certo della convocazione anche perché finora è l’unico del team ad avere vinto una corsa in stagione.
Restano tre posti: uno potrebbe essere di Erik Fetter, un po’ per le sue qualità, un po’ perché lo scorso anno ha vinto due gare, un po’ perché a livello di sponsor la presenza di un ungherese è importante (la Kometa ha forti interessi nel paese magiaro). Per l’uomo da mandare costantemente in fuga il ballottaggio è tra Davide Bais e Samuele Rivi mentre Mirco Maestri – esperto, bravo in volata e utile per lanciare Lonardi – dovrebbe essere della partita. La prima alternativa a questi nomi è Simone Bevilacqua mentre il nostro Edward Ravasi ha iniziato troppo tardi la stagione per ragioni di salute e quest’anno probabilmente non ci sarà.

antonio puppio ciclismo israel start up nation 2022
Antonio Puppio

CHIRICO IN GRECIA, PUPPIO BENE IN FRANCIA

In questi giorni ci sono altri corridori varesini impegnati nelle gare in giro per l’Europa. Luca Chirico (Drone Hopper-Androni) ha iniziato proprio oggi – mercoledì 27 – il Giro di Grecia, corsa con pochissima pianura disegnata su cinque tappe. Il 29enne di Porto Ceresio è alla ricerca della condizione dopo aver saltato praticamente tutta la prima parte di stagione per gli infortuni.

Chi invece sta brillando è Antonio Puppio, che compirà 23 anni nel corso della 4a tappa del Giro di Bretagna. Il passista di Samarate gareggia per la squadra di sviluppo della Israel (ma ha marcato alcune presenze anche con il team principale) e ha ottenuto due ottimi piazzamenti nella corsa – di secondo piano, ma bisogna andare forte anche lì! – francese. Quarto nella seconda tappa, Puppio ha sfiorato il successo oggi nella terza frazione in cui è arrivato secondo, salendo alla terza piazza nella classifica generale. Peccato non ci sia una crono individuale, specialità nella quale il giovane varesotto emerge.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.