Ambiente e sport nei provvedimenti approvati dalla giunta di Busto Arsizio

Approvati i progetti per le ciclopedonali nelle vie Marco Polo e Sicilia, il risanamento ambientale dell'area verde in via del Roccolo e due bandi per la gestione della pista di atletica e per l'assegnazione dei locali liberi nella palazzina dell'Assb

comune municipio busto arsizio

La Giunta di Busto Arsizio si è riunita quest’oggi, mercoledì, per approvare alcuni provvedimenti in tema di piste ciclabili, risanamento ambientale e sport.

PISTE CICLO-PEDONALI
Su proposta del sindaco Emanuele Antonelli, di concerto con l’assessore Salvatore Loschiavo, la giunta ha approvato il progetto di modifica al tracciato dei viali Marco Polo e Sicilia per la realizzazione di percorrenze ciclo pedonali.
Il provvedimento prevede lungo via Marco Polo la realizzazione di una pista ciclabile monodirezionale su carreggiata in entrambi i lati per ciascun senso di marcia, con il mantenimento della sosta esistente sul lato nord e il conseguente restringimento di carreggiata (da 3,50 m a 3,00 m), comunque nei limiti previsti per la tipologia attuale di traffico della strada.
Lungo viale Sicilia si prevede invece la realizzazione, sul lato est, di una pista ciclabile ad uso esclusivo monodirezionale su carreggiata nel senso di marcia e una percorrenza ciclo pedonale su marciapiede sul lato ovest opposto.

RISANAMENTO AMBIENTALE
Sono stati approvati, su proposta del sindaco, gli interventi di risanamento ambientale dell’area verde di via Castellanza/via del Roccolo, con un impegno economico di € 445.000. L’Amministrazione comunale provvederà, in questa fase, alla pulizia dell’area di Via Castellanza / Via del Roccolo e al conferimento presso le discariche autorizzate dei rifiuti rinvenuti fuori terra. Si tratta di lavori propedeutici alla progettazione della riqualificazione complessiva dell’area, già individuata come parco del Futuro.

PISTA ATLETICA
Su proposta dell’assessore Artusa, sono stati approvati gli indirizzi e i parametri per un bando di affidamento del servizio di utilizzo e gestione dell’impianto di atletica a Sacconago.
L’affidamento durerà un anno con eventuale proroga per un periodo massimo di cinque mesi: il gestore dovrà garantire l’accesso e la fruizione gratuita degli spazi dell’impianto sportivo da parte degli istituti scolastici cittadini per le giornate sportive studentesche e la disponibilità all’utilizzo degli spazi dell’impianto alle associazioni/società sportive di atletica leggera e a privati cittadini applicando le tariffe previste dall’Amministrazione Comunale; dovrà inoltre riservare l’utilizzo gratuito dell’impianto al Comune per 10 giornate all’anno per scopi istituzionali e/o per iniziative patrocinate. E’ previsto un corrispettivo di gestione non superiore a 18.544 euro.

SEDE SOCIETA’ SPORTIVE
La giunta, su proposta dell’assessore Mariani, ha confermato la destinazione della palazzina di via Ariosto 3, di recente ristrutturata, a sede delle associazioni e società sportive dilettantistiche operanti sul territorio comunale e ha approvato il bando per l’assegnazione in locazione, sempre a società sportive, di 6 locali attualmente liberi, siti nella palazzina.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.