Condanna per i disordini al Consiglio per Liliana Segre, il sindaco di Varese: “Grazie a chi difende la democrazia”

Il sindaco di Varese Davide Galimberti commenta la notizia della condanna in primo grado ad Alessandro Limido, capo della formazione neonazista varesina Do.Ra.

“Tutti, a Varese, ricordano la sera del 4 novembre 2019, quando la città si raccolse intorno al Consiglio comunale, che, all’unanimità, votò il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre“. Con queste parole il sindaco di Varese Davide Galimberti commenta la notizia della condanna in primo grado ad Alessandro Limido, capo della formazione neonazista varesina Do.Ra. (comunità militante dei 12 raggi) per le offese pronunciate quella sera alla polizia e al vice questore di Varese Leopoldo Testa.

Galleria fotografica

Salone Estense pieno per la cittadinanza onoraria a Liliana Segre 4 di 14

Galimberti ricorda: “Quella sera è stata certamente una delle sedute consiliari più partecipate e più emozionanti nella storia del nostro Comune. Il Salone estense, già gremito di folla prima ancora dell’inizio della seduta, non riuscì a contenere le cittadine e i cittadini, che si ammassarono nel porticato del Palazzo. Gli interventi di tutte le forze politiche, della maggioranza e dell’opposizione, furono alti, appassionati e scanditi dalle approvazioni del pubblico. Dopo la votazione, un lungo e caloroso applauso sugellò la proposta del Consigliere Enzo Laforgia. E poi, gli abbracci tra i consiglieri, le strette di mano e la gioia e la contentezza di un’intera città. In quella sera memorabile, passò del tutto inosservato il tentativo di uno sparuto gruppetto di provocatori, che avrebbero voluto disturbare quel momento solenne. Le forze dell’ordine, che presidiarono il Palazzo comunale, il luogo in cui si esercita la democrazia con gli strumenti della legge e della ragione, dovettero subire gli insulti di colori i quali evidentemente si sentivano a disagio di fronte a quella appassionata dimostrazione di virtù civiche. Oggi apprendiamo che chi reagì furiosamente ingiuriando un dirigente della Polizia di Stato è stato condannato. Non gioiamo per questo. Ma esprimiamo ancora una volta il nostro ringraziando a chi, ieri come oggi, è impegnato a difendere i valori di civiltà e di democrazia del nostro Paese”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Maggio 2022
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Salone Estense pieno per la cittadinanza onoraria a Liliana Segre 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.