Daniele Cassioli e un altro sogno che diventa realtà: il team di calcio a 5 ipovedenti

Real Eyes Sport, associazione fondata dal campione paralimpico di Gallarate, ha varato una squadra che nel prossimo fine settimana organizzerà e giocherà la Coppa Italia a Novara. «Cresciamo a vista d'occhio» scherza Daniele

squadra calcio a 5 non vedenti real eyes sport

Decolla in questi giorni una nuova iniziativa legata allo sport paralimpico e alla figura di Daniele Cassioli, il gallaratese pluricampione mondiale di sci nautico per non vedenti che fa parte della Giunta Nazionale del CIP (il Comitato Paralimpico Italiano) e che tra le tante attività ha fondato e presiede l’associazione Real Eyes Sport.

Lo sport interessato in questo caso è il calcio: Cassioli e i suoi collaboratori hanno infatti dato vita a una squadra a 5 per ipovedenti che ha fatto l’esordio quest’anno nel campionato italiano di categoria. Il team allenato dal milanese Angelo Bonura sarà anche tra le protagoniste della Final Four della Coppa Italia FISPIC in programma nel prossimo fine settimana – sabato 7 e domenica 8 maggio – a Novarello, centro sportivo alle porte di Novara. Nell’occasione Real Eyes non sarà solo una delle concorrenti al trofeo ma avrà anche il ruolo di società organizzatrice dell’evento.

Una crescita rapida, quella della squadra fondata da Cassioli, grazie alla collaborazione instaurata con la società “Carioca” unitamente al “Cardano 91”, entità che hanno permesso di realizzare l’ennesimo sogno sportivo del campione di Gallarate. La squadra di calcio a cinque per ipovedenti prevede anche la presenza di giocatori normodotati, ovvero il portiere e al massimo due uomini di movimento che però non possono essere schierati in contemporanea.

«Ci stiamo allargando a vista d’occhio – scherza come spesso Cassioli (la sua rubrica su VareseNews di qualche tempo fa si chiamava “Come siete strani voi che ci vedete”…) – la squadra di calcio ha preso forma in brevissimo tempo grazie alla rete di amicizia e disponibilità che si è creata velocemente con il supporto degli amici “Carioca” e “Cardano ’91” nelle persone di Stefano Ozzi e Gianni Romano. Esempi di disponibilità e praticità, che ci hanno donato la grande opportunità di avere con noi un portierone come Gianmarco Macchi, numero 1 del Cardano in lotta per la promozione in serie B e fresco di convocazione in Nazionale».

La squadra di calcio è l’ennesimo impegno preso da Real Eyes che, nonostante le limitazioni causate dal biennio di covid, è riuscita a superare i 200 tesserati: bambini ciechi o ipovedenti che grazie a questa “rete” possono effettuare attività motoria e sportiva senza sosta e senza limiti. Tra le altre cose l’associazione di Cassioli (che è anche presidente onorario della bresciana Piramis Onlus) ha dato vita a un team di “blind tennis” che l’11 giugno prenderà parte a un torneo internazionale a Londra. Intanto sono già andati esauriti i posti disponibili per il “Summer Camp” che si svolgerà nei prossimi mesi sulla scia del successo ottenuto nei precedenti camp invernali svolti ad Alagna e a Pinzolo.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.