Ignoti entrano nella villetta dell’orrore a Samarate, indagano i Carabinieri

Questa mattina la porta della casa dove Alessandro Maja ha ucciso moglie e figlia è stata trovata spalancata. Tutte le ipotesi sono al vaglio degli inquirenti

Samarate omicidio

I Carabinieri sono dovuti tornare questa mattina, mercoledì, nella villetta dell’orrore in via Torino 32 a Samarate a causa di un’incursione nella notte da parte di ignoti. Questa mattina la porta di ingresso dell’abitazione dove Alessandro Maja lo scorso 4 maggio ha ucciso la moglie Stefania Pivetta, la figlia Giulia e gravemente ferito il figlio Nicolò, era aperta.

Al momento non si conoscono altri dettagli sulla vicenda al vaglio del comandante della Compagnia di Busto Arsizio Annamaria Putortì. I militari stanno verificando la presenza di telecamere nella zona che possano aver ripreso qualcosa e tutte le ipotesi sono al vaglio, dallo sciacallaggio, al furto, fino all’eventuale connessione con il duplice omicidio di una settimana fa.

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.