Operatori umanitari per un giorno, i ragazzi della 2C del Cairoli in finale nel progetto della Croce Rossa

La classe guidata dal professor Adriano Gallina ha partecipato al progetto "Gara D.I.U." rappresentando la nostra regione, e ha regalato alla Lombardia l'8° posto

Gara Diu Croce Rossa Ernesto Cairoli

La Croce Rossa Italiana è da sempre impegnata nella diffusione del Diritto Internazionale Umanitario (DIU) rappresentando uno dei compiti istituzionali più rilevanti della Croce Rossa Italiana, nell’ambito della mission del Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.
Proprio nell’ottica di adempiere a questo compito, viene promesso a livello nazionale il progetto del Diritto Internazionale Umanitario denominato “Gara DIU”.

Il progetto

Il progetto “Gara D.I.U.” è parte del protocollo d’intesa tra Croce Rossa Italiana ed il Ministero dell’Istruzione e viene proposto da 11 anni alle scuole superiori di Gorizia. Quest’anno, per la prima volta, il progetto è stato esteso su tutto il territorio nazionale e ben 17 regioni vi hanno aderito. Tra queste anche il Liceo Classico “Cairoli” di Varese ha partecipato al progetto “Gara D.I.U.” rappresentando la nostra regione, e la classe 2C, accompagnata dal professore Adriano Gallina, ha regalato alla Lombardia l’8° posto.

D.I.U. Diritto Internazionale Umanitario è la conoscenza delle “regole” che presiedono, durante un conflitto bellico, alla tutela e protezione dei soggetti più deboli: anche in guerra, infatti, esistono comportamenti consentiti e condotte, al contrario, vietate, codificate a partire dalle Quattro Convenzioni di Ginevra del 1949, e la sua diffusione rappresenta uno dei compiti istituzionali più rilevanti della Croce Rossa Italiana, in seno al Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, la più diffusa organizzazione mondiale di soccorso. L’obiettivo del progetto “Gara D.I.U.” è di rendere i giovani consapevoli della realtà del conflitto armato e delle azioni umanitarie, offrendo gli strumenti per interpretare gli eventi, le notizie e la violenza in generale…tematiche che purtroppo dominano la cronaca di questi mesi.

La gara

In ogni Regione, nei mesi scorsi, si è tenuto un ciclo di 5 incontri teorici alle classi che hanno deciso di aderire al progetto. Nel weekend del 7-8 maggio a Roma si è svolta la “Gara D.I.U.” in sede unica nazionale, dove hanno partecipato le classi delle 17 Regioni che vi hanno aderito. La gara si è sviluppata in una serie di postazioni – o stazioni – ideate per incrementare l’apprendimento degli aspetti umanitari nelle situazioni di conflitto, aiutando a creare una coscienza da “cittadini del mondo”. Gli studenti si sono dovuti calare, in successione, nel ruolo di operatori umanitari in diverse situazioni: campo di prigionia, soccorso ad uno sbarco di immigrati, giuria in un tribunale,  e scoprire così, da diversi punti di vista, le reali difficoltà di vivere in situazioni di conflitto e quali siano le regole che governano tali condizioni estreme.
Sul podio si sono classificate: 1° FVG, 2° Sardegna e 3° Liguria.
Per tutti i ragazzi coinvolti “Gara D.I.U.” è stata un’esperienza preziosa sul piano civile, culturale ed umano, anche con questa iniziativa la Croce Rossa Italiana vuole contribuire a formare cittadini consapevoli e attenti.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.