A Solbiate Olona si festeggia la nascita di Dima, fuggito dall’Ucraina nella pancia di mamma

Il piccolo è figlio di una donna ucraina sfuggita ai bombardamenti russi, ospitata da una famiglia del piccolo centro della Valle Olona. L'amministrazione gli ha dedicato un pensiero: "Figlio della guerra ora, uomo di pace domani"

Aiuti Ucraina

«Il simbolo dell’accoglienza, della rinascita, dell’amore è il piccolo Dima, primo bimbo nato a Solbiate Olona da una donna ucraina profuga dal suo Paese e dalla sua città, per sfuggire ai bombardamenti ed alla scia di morte della guerra».

Il Comune di Solbiate Olona comunica così la nascita del piccolo, lontano dalla sua terra, dalla sua casa, da suo padre. Sua mamma e la sorellina sono ospiti di una famiglia solbiatese e per arrivare qui hanno compiuto un viaggio lunghissimo, faticoso, pieno di pericoli: «Ce l’hanno fatta e hanno trovato ospitalità presso una famiglia della nostra Comunità – scrive l’amministrazione solbiatese -. Dima è tutti i bambini del mondo. Figli della guerra, ora. Uomini di pace, domani. Buona vita, Dima».

Il messaggio si conclude con l’augurio e la speranza «che Dima possa tornare al più presto nella tua terra che non hai ancora conosciuto» per poter conoscere e abbracciare anche suo papà.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.