Varese

Triplo appuntamento con la fantasia, la creatività e il divertimento a Lissago

La scuola dell’infanzia “A.M. e G.B. Dall’Aglio” di Lissago organizza laboratori creativi all’interno e all’esterno della struttura e uno spettacolo di burattini: appuntamento il 20 e 29 maggio e l’11 giugno

20 Maggio 2022 - 11 Giugno 2022

Triplo appuntamento con la fantasia, la creatività e il divertimento alla scuola dell’infanzia “A.M. e G.B. Dall’Aglio” di Lissago, frazione di Varese immersa nel verde e circondata dai boschi e dal lago.

Per prenotare i laboratori e lo spettacolo si può inviare una mail a: laboratori.lissago@gmail.com. 
L’offerta suggerita a sostegno della scuola è di 5 euro a partecipante. Gli eventi all’aperto in caso di pioggia verranno annullati.

VENERDÌ 20 MAGGIO

Primo appuntamento venerdì 20 maggio per dipingere nel Closlieu di Arno Stern o divertirsi nell’aula del riciclo creativo: ci saranno due turni dalle 17.45 alle 18.30 e dalle 18.45 alle 19.30, con ingresso di chi aderisce da piazzetta Maria Letizia Verga. Si potranno così scoprire le due “stanze magiche” della scuola, aule fisse che sono parte integrante dell’offerta formativa dell’asilo.

L’aula del riciclo creativo prende spunto dal progetto “Remida” sorto al chiostro di Voltorre di Gavirate: è una sorta di emporio/magazzino dove vengono esposti e messi a disposizione materiali di recupero (bottoni, tappi, materiali plastici, tessuti) per dar modo a chi entra, in modo autonomo, di utilizzare quello che vuole e dare sfogo alla fantasia. Sarà l’educatrice Gessica a divertirsi e a creare insieme a chi parteciperà al laboratorio delle vere e proprie opere d’arte su delle tavolozze di legno o direttamente sul pavimento. Per ogni turno il limite massimo è di 12 partecipanti.

Il “Closlieu” è invece lo spazio dove il gioco del dipingere di Arno Stern prende vita. Nel Closlieu, si ha la possibilità di svolgere un’attività naturale e antica: quella del tracciare segni, in libertà, al di là di ogni indicazione o giudizio. In questa stanza sarà la “praticien” Chiara a coordinare il lavoro: si potrà scegliere liberamente di dipingere in piedi o seduti, su uno o più fogli, con l’ausilio di pennelli e colori. Per ogni turno il limite massimo è di 10 partecipanti (5 adulti e 5 bambini).

DOMENICA 29 MAGGIO

Secondo appuntamento domenica 29 maggio alle ore 14.30 nel giardino della scuola (ingresso via Salvini) verrà messo in scena lo spettacolo di teatro di figura “Briciole” di Enrico Colombo con Paolo Colombo. Sei storie, più un intermezzo musicale, dieci dita, un cappello, un maiale invisibile. Oggetti quotidiani dipinti, segati in due, dotati di occhi, frantumati e incollati di nuovo insieme, rubati alla cucina, prestati alla scena e mai più restituiti. Cose camuffate da qualcos’altro, messe nelle mani di un abile burattinaio che cerca di assecondare le loro recondite ambizioni teatrali e di far avverare il segreto desiderio degli oggetti: raccontare delle storie. Oltre allo spettacolo per i bambini ci sarà la possibilità di giocare con dei giochi di legno in stile medioevale costruiti negli anni da abili artigiani e dall’artista del legno Adelio Cicolini.

SABATO 11 GIUGNO

Terzo appuntamento sabato 11 giugno dalle ore 10.30 alle 12 nel giardino della scuola (ingresso via Salvini). Le insegnati e le educatrici Chiara, Alessandra ed Emanuela proporranno due laboratori, anche questi parte integrante dell’offerta formativa della scuola: il laboratorio di LandArt (potete seguire la pagina Instagram #landartlissago) e di pittura all’aperto.

Il progetto di LandArt nasce dall’osservazione durante il gioco spontaneo dei bambini in giardino. Durante la pandemia il giardino della scuola è stato trasformato in una vera e propria aula all’aperto, dove i bambini hanno la possibilità di sperimentare in modo libero e spontaneo con gli elementi naturali, per avvicinare e sensibilizzare ancor di più i bambini a due principali tematiche: il rispetto per l’ambiente e la capacità immaginifica di saper leggere la natura entro una visione di origine introspettiva. Per creare queste opere vengono utilizzati materiali recuperabili sul territorio, nei boschi e nei prati, modificandoli e trasformandoli a proprio piacimento. Durante questo laboratorio si potrà giocare con gli elementi naturali, scoprirne attraverso i sensi la forma, l’aspetto, la dimensione, il peso e creare forme geometriche, animali, insetti, volti e tutto quello che la fantasia suggerisce.

Il laboratorio di pittura all’aperto è pensato per dipingere su dei lunghi fogli appoggiati sul prato, utilizzando materiali di vario genere, convenzionali e non: pennelli e rulli, ma anche nebulizzatori, gavettoni e pistole d’acqua, prendendo spunto dalle opere di alcuni grandi artisti della storia.

6 Maggio 2022
Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews

Galleria fotografica

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.