Droga, disagio giovanile e sicurezza. Il prefetto: “Non può farvi fronte solo il sistema penale, investire nell’educazione”

Quarto incontro del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza a Palazzo Verbania di Luino con i 43 Sindaci dei comuni ricompresi nell'ambito territoriale della Compagnia Carabinieri di Luino

incontro prefetto palazzo verbania luino

Si è tenuta nel pomeriggio di martedì 21 giugno a Luino, presso Palazzo Verbania, una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal Prefetto di Varese Salvatore Pasquariello con l’obiettivo di ascoltare, insieme ai vertici delle forze dell’ordine, le problematiche rappresentate dai 43 Sindaci dei comuni ricompresi nell’ambito territoriale della Compagnia Carabinieri di Luino, invitati alla riunione.

Incontri itineranti
L’incontro ha rappresentato la quarta occasione in cui il comitato si è riunito al di fuori della sede canonica di Villa Recalcati, dopo le riunioni tenutesi a Varese, Busto Arsizio e Gallarate, con la partecipazione dei componenti fissi dello stesso – cioè il Questore Michele Morelli, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri Gianluca Piasentin, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Crescenzo Sciaraffa, il Vicepresidente della Provincia Alberto Barcaro – e dei Sindaci dei Comuni di Luino, Brezzo di Bedero, Brissago Valtravaglia, Brusimpiano, Caravate, Casalzuigno, Castelveccana, Cittiglio, Cremenaga, Cugliate Fabiasco, Cunardo, Curiglia con Monteviasco, Cuveglio, Dumenza, Duno, Ferrera di Varese, Gemonio, Germignaga, Lavena Ponte Tresa, Laveno Mombello, Leggiuno, Maccagno con Pino e Veddasca, Marchirolo, Masciago Primo, Mesenzana, Montegrino Valtravaglia, Orino, Porto Valtravaglia, Rancio Valcuvia, Tronzano Lago Maggiore, Valganna. Era presente, inoltre, in rappresentanza di Trenord, il Responsabile Security Fabrizio Di Staso.

Protezione civile
La prima parte della riunione, alla quale hanno partecipato anche il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco Antonio Albanese, il Rappresentante della Direzione Generale Protezione Civile della Regione Lombardia Sara Elefanti, il Vicepresidente della Provincia delegato alla Protezione Civile Alberto Barcaro, è stata dedicata al tema della Protezione Civile.

Il Prefetto ha evidenziato come dotarsi di un Piano di Protezione civile aggiornato sia assolutamente necessario, tenuto anche conto che la Protezione civile consiste non solo nel gestire l’emergenza e i soccorsi, ma anche nell’occuparsi di prevenzione, protezione e ripristino delle condizioni di normalità.
Ed è soprattutto necessario dotarsi di una sala operativa sempre pronta ad essere attivata in modo che, all’occorrenza, sia immediatamente funzionante.
Ai Sindaci è stato offerto il supporto e la consulenza della Prefettura, della Provincia, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e della Regione Lombardia nella stesura o nell’aggiornamento dei piani di protezione civile comunali non ancora completati.
Il Presidente della Comunità Montana Valli del Verbano, Simone Castoldi, e il Sindaco di Brusimpiano quale rappresentante della Comunità montana del Piambello hanno evidenziato le principali problematiche insistenti sul territorio oggetto di attenzione e hanno esposto ai partecipanti le varie mappe di rischio nonché taluni dettagli connessi alla pianificazione.

incontro prefetto palazzo verbania luino

Ordine e Sicurezza Pubblica
La seconda parte dell’incontro, al quale hanno partecipato anche il Dirigente dell’Area Ordine e Sicurezza Pubblica e Tutela della Legalità Territoriale della Prefettura Salvatore Ciarcià, il Dirigente della Il Zona di Polizia Frontiera per la Lombardia Carmine Rocco Grassi, il Dirigente della Polizia di Frontiera di Luino Gianluca Dalfino, nonché il Rappresentante della Polizia Ferroviaria Domenico Squicciarini ed il Rappresentante della Polizia Stradale Francesco Coppolino, è stata invece dedicata alle tematiche di maggior rilevo che sono state segnalate dai Comuni in materia di ordine e sicurezza pubblica, in particolare quella del contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, soprattutto nei boschi.

Si è rilevato come le zone interessate dalla presenza degli spacciatori e dei loro clienti coincidano con un’area molto estesa dell’alto Verbano così come, nel corso della riunione, è stata mostrata dal Questore una mappa dalla quale si è evinto come rimanga esclusa unicamente la fascia più a nord ovvero quella di Maccagno con Pio e Veddasca e la sponda del Ceresio. I vertici delle Forze dell’Ordine hanno condiviso con i presenti una panoramica delle misure in atto, specificando come l’impegno per il contrasto di tali fenomeni sia estremo e lo dimostrano anche i numerosi arresti effettuati negli ultimi anni.
L’obiettivo è quello di incrementare gli impianti di videosorveglianza e di far leva sulla massima collaborazione tra enti locali e forze dell’ordine al fine di agire non soltanto a livello di repressione ma anche e soprattutto attraverso una proficua attività di prevenzione.

Su questo e sugli altri temi trattati, in particolare il disagio giovanile ed il potenziamento dei servizi di controllo del territorio nel periodo estivo, il Prefetto e i Vertici delle Forze dell’Ordine hanno assicurato il massimo impegno e la prosecuzione delle iniziative in corso, in ordine alle quali sono state fornite aggiornate notizie.

Il Prefetto ha evidenziato l’estrema importanza che riveste l’educazione per la crescita dei ragazzi: “non è solo il sistema penale che può far fronte alle preoccupazioni che sono state espresse in questo incontro, bisogna fare qualcosa in più in termini di prevenzione e di cultura, impegnandosi affinché i giovani crescano in modo sano nel tessuto sociale puntando sul volontariato affinché si sentano protagonisti della loro vita spendendola per qualcosa di bello e utile e non invece frantumandola in esperienze che danno quello sballo del momento, ma che poi rovinano per sempre”. Il Prefetto ha, infine, informato che si terrà la prossima settimana l’ultimo incontro presso il Comune di Saronno, che interesserà i restanti 20 Sindaci rispetto ai 118 (su 138) già interessati dalle precedenti riunioni.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.