“Give peace a chance”: al Melo di Gallarate si fa il punto sull’aiuto umanitario per l’Ucraina

Tre voci per raccontare il lavoro svolto e le sfide ancora aperte per l'accoglienza e l'inserimento dei rifugiati

profughi medyka ucraina polonia convoglio solidale 2022 edoardo marangon

“Give peace a chance” è il titolo – preso in prestito da John Lennon – della serata per la pace organizzata al Melo e aperta a tutti i cittadini e le associazioni della zona, in programma mercoledì 22 giugno alle 21 (al Planet, il locale del Melo, via Magenta 4).

«Un’occasione di confronto e riflessione sui progetti operati dalle associazioni territoriali con il fine di portare aiuto alle persone colpite dalla guerra in Ucraina» spiegano gli organizzatori.
Sarà una serata a più voci: Rita Nichele, dell’Unione Buddhista Italiana, parlerà dei progetti umanitari ed educativi svolti dall’UBI a sostegno delle crisi sociali conseguenti alla guerra in Ucraina e della visione buddhista come fondamento un mondo di pace.

Franca Bergo, di Il Melo Onlus, relazionerà sull’importanza dell’impegno sociale sul territorio e l’inserimento lavorativo delle donne ucraine colpite dalla guerra.
Infine per l’associazione Noi con Voi interviene Carlo Santino Puricelli, per parlare dell’importanza di una rete consolidata in territorio ucraino per portare aiuti umanitari e ospitare persone in difficoltà, raccontando il lungo lavoro, da Chernobyl a oggi, operato dalla no profit che oggi ha i suoi principali punti operativi a samarate e Castano Primo.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.