Vandalizzata a Gallarate la pietra d’inciampo di Clara Pirani, la maestra deportata a Auschwitz

Vandalizzata la pietra d'inciampo dedicata a Clara Pirani. È successo mercoledì 22 giugno tra via Palestro e via del Popolo, a Gallarate, dove era stata collocata meno di un mese fa. Giovedì sera presidio sul posto

pietra d'inciampo imbrattata clara pirani

Vandalizzata la pietra d’inciampo dedicata a Clara Pirani. È successo mercoledì 22 giugno tra via Palestro e via del Popolo, a Gallarate, dove era stata collocata meno di un mese fa.

Si tratta della seconda pietra d’inciampo di Gallarate e la seconda ad essere stata vandalizzata.

La prima, posata il 25 aprile e dedicata a Vittorio Arconti -ucciso dai nazifascisti in un campo di concentramento- era stata vandalizzata poche ore dopo la sua inaugurazione. Un gesto che -in quell’occasione- fu sanato immediatamente, e la pietra d’inciampo è tornata pulita in brevissimo tempo.

Oggi è toccato alla maestra Clara Pirani, la cui deportazione ad Auschwitz fu avviata non dai nazisti, ma da italiani, compreso un vicino di casa.

L’Anpi cittadina, promotrice delle pietre d’inciampo insieme alla sezione gallaratese dell’Associazione Mazziniana, promuove un presidio per giovedì 23 giugno, alle 18-18.30.

Clara Pirani, la maestra ebrea di Gallarate assassinata dai burocrati del fascismo

Marco Corso
marco.corso@varesenews.it

Cerco di essere sempre dove c’è qualcosa da raccontare o da scoprire. Sostieni VareseNews per essere l’energia che permette di continuare a farlo.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.