Due i casi di vaiolo delle scimmie nel Varesotto

Sono entrambi uomini e hanno avuto un decorso favorevole. Ats Insubria rassicura "Il virus non si trasmette facilmente da persona a persona"

laboratorio analisi

Sono 5 i casi segnalati e confermati nel territorio di Ats Insubria di vaiolo delle scimmie. Si tratta di due persone infettate nel Varesotto e 3 nel Comasco. Sono tutti uomini di età compresa tra i 35 e i 46 anni. 

I sintomi evidenziati sono quelli riscontrati a livello generale:  febbre, dolori muscolari, cefalea, rigonfiamento dei linfonodi stanchezza e manifestazioni cutanee quali vescicole, pustole, piccole croste. I varesini contagiati hanno mostrato sintomi lievi e a decorso benigno. 

La malattia generalmente si risolve spontaneamente in 2-4 settimane con adeguato riposo e senza terapie specifiche.  Tuttavia è possibile ipotizzare che il vaiolo delle scimmie possa causare una malattia più grave in alcuni gruppi di popolazione particolarmente fragili quali  bambini, donne in gravidanza e persone immunodepresse.

«La trasmissione interumana – spiega in una nota Ats Insubria –  avviene principalmente tramite contatto con materiale infetto oppure il contatto prolungato faccia a faccia (attraverso droplets respiratori). L’analisi epidemiologica suggerisce che la trasmissione possa avvenire anche durante rapporti intimi. In ogni caso Il virus non si trasmette facilmente da persona a persona». 

In Europa si contano 4178 casi di vaiolo delle scimmie identificati mentre in Italia sono 159.

Alessandra Toni
alessandra.toni@varesenews.it

Sono una redattrice anziana, protagonista della grande crescita di questa testata. La nostra forza sono i lettori a cui chiediamo un patto di alleanza per continuare a crescere insieme.

Pubblicato il 01 Luglio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.