Al Belvedere di Brezzo di Bedero la bella serata in jazz: “Emozionante”

Una lettrice ci manda le sue impressioni sulla serata andata in scena giovedì sera con Rvr Trio

concerto brezzo di bedero

Una vista mozzafiato dal Belvedere Pasquè di Brezzo di Bedero ha fatto da cornice al concerto, giovedì 4 agosto, dell’Rvr Trio, formato da Ciro Radice, pianoforte, Gianni Virone, sax tenore e soprano, e Stafano Risso, contrabbasso. Dopo anni di collaborazione in progetti diversi, i tre poliedrici musicisti, attivi ed apprezzati non solo in ambito jazzistico, si ritrovano a presentare brani originali in chiave jazz concedendo piena libertà alla propria capacità di improvvisare, tra virtuosismo e poesia.

Tra natura, acqua, luna e monti le note del trio hanno coinvolto ritmicamente ed emozionato il pubblico nell’anfiteatro naturale del Belvedere. Alla buona riuscita si ringraziano: il sindaco Boldrini, Softech, l’oratorio di Brezzo di Bedero, l’Associazione culturale Casa Paolo, la direzione artistica e organizzativa e Francesca Galante con Associazione Rinascenze, Francesca Petrolo e la Comunità Montana Valli del Verbano.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 05 Agosto 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.