Due grifoni “ricoverati” lo stesso giorno in Canton Ticino

Tornati recentemente sulle Alpi, questi rapaci rappresentano dei "pazienti" eccezionali per i veterinari ticinesi. Da chiarire cosa possa aver provocato l'incapacità di volare in entrambi i casi

grifone ferito

Per la prima volta nella storia della SPAB, la società di protezione animali di Bellinzona, un grifone è ricoverato presso il centro di cura cantonale per animali selvatici.

Domenica pomeriggio il guardiacaccia è stato contattato per recuperare a Cioss Prato in val Bedretto l’enorme volatile. Grifo, così è stato chiamato dai volontari della SPAB, è stato trovato accasciato a terra incapace di volare.

Da una prima visita sembra non abbia nulla di rotto e altre analisi sono in corso per capire l’origine del problema. Lunedì Grifo ha riguadagnato forza e ha fatto chiaramente capire che nonostante le amorevoli cure vuole tornare al più presto nell’immensità del cielo.

Se le analisi saranno nella norma entro qualche giorno Grifo sarà liberato. Nel frattempo un secondo grifone è stato recuperato in Val Canaria, anche lui incapace di volare ma il suo stato di salute è molto grave tanto che i veterinari che lo hanno in cura non sanno se ce la farà.

Questo secondo ritrovamento lascia tutti molto perplessi e grazie alle analisi permetterà di capire la causa di questi recuperi. Da sottolineare come il grifone, animale presente in grandi numeri in Spagna, Francia Grecia e Slovenia sia migrato nelle alpi svizzere. Questo animale si nutre di carcasse di animali già morti e non è un predatore, anzi il suo ruolo è piuttosto quello dello spazzino.

Grazie al suo “lavoro”, evita che animali morti sulle montagne possano decomporsi con possibili inquinamenti di corsi d’acqua e pascoli. Grazie al suo affilato e potentissimo becco è in grado di mangiare un animale morto in poco tempo.

I grifoni ritornano nei cieli dell’Ossola

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 16 Agosto 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.