Barista di Pero colpito a calci e pugni muore dopo quattro giorni di agonia

L'uomo, 57 anni, titolare insieme a un socio del bar pizzeria Dandana, martedì scorso aveva cercato di allontanare due clienti ubriachi ma era stato picchiato selvaggiamente con calci, pugni  e infine colpito alla testa con un posacenere in vetro

Generico 12 Sep 2022

Martedì scorso aveva cercato di allontanare due ubriachi dal suo bar pizzeria a Pero, ma Omar Ismael, di 57 anni, era stato picchiato selvaggiamente dai due con calci, pugni  e infine colpito alla testa con un posacenere in vetro.

L’uomo, di nazionalità egiziana, dopo un’agonia durata quattro giorni, è morto all’ospedale Humanitas dove era stato ricoverato in gravissime condizioni.

Si aggrava dunque la posizione dei due aggressori, due ucraini di 26 e 38 anni, arrestati dai Carabinieri della Tenenza di Pero con l’accusa di lesioni gravissime. Ora il reato a loro carico diventa quello, ben più grave, di omicidio.

La feroce aggressione era avvenuta nella notte tra il 13 e il 14 settembre davanti al bar pizzeria Dandana, in via Figino a Pero.

 

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 18 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.