I ragazzi delle medie di Germignaga a “scuola di poesia” con lo scrittore Antonio Ferrara

In costante dialogo con loro, Ferrara ha raccontato di sé, dei suoi romanzi e della sua esperienza di educatore, la stessa che gli ha permesso di conoscere le storie vere di tanti ragazzi ed entrare in relazione con loro

generica

Si può parlare di poesia a ragazzini di 11 anni? «Si può e si deve», parola di Antonio Ferrara: illustratore e scrittore di numerosi libri – tra cui “Ero cattivo” che gli è valso il premio Andersen 2012 – che lo scorso giovedì 22 dicembre ha incontrato al salone di Nasca e alla ex-colonia elioterapica le classi prime della secondaria di primo grado dell’ICS di Germignaga.

In costante dialogo con i suoi lettori, Ferrara ha raccontato di sé, dei suoi libri e della sua esperienza di educatore, la stessa che gli ha permesso di conoscere le storie vere di tanti ragazzi ed entrare in relazione con loro, portando poi nei suoi romanzi qualcosa di quelle vite realmente vissute. E a chi chiede quanto di sé stesso ci sia in Tullio, il protagonista di “Respiro”, il libro che gli alunni dell’ICS hanno letto a scuola, Ferrara risponde citando Flaubert «Madame Bovary, c’est moi».

Un turbinio di parole ha avvolto le giovani platee di Castelveccana e Germignaga, accompagnate da Ferrara alla scoperta dei personaggi dei suoi libri e delle loro vicende, passando per Calvino, Rodari e Eco, nell’assoluta certezza che la narrazione «sia fondata su ricordo, esperienza e speranza» ha detto Ferrara.

Con la sua passione per la scrittura e la lettura Antonio Ferrara, accompagnato da Marianna Cappelli, compagna d’arte e di vita, ha emozionato l’attentissimo pubblico, come già era avvenuto qualche settimana fa con Alice Savoldi, la storyteller che con la sua accattivante narrazione “ha fatto divorare” piatti, ricette e molto altro agli alunni e alle alunne delle classi seconde della scuola media.

Gli incontri con Ferrara e Savoldi fanno parte del progetto di avvicinamento e sostegno alla lettura dell’ICS Germignaga, che ha recentemente visto l’inaugurazione di nuovi spazi lettura in ciascun plesso e che proseguirà nel 2023 con altre esperienze educative.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 27 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.