Rinviata l’intitolazione della sala stampa “Adamo Cocco” allo Speroni di Busto Arsizio

La cerimonia si sarebbe dovuta tenere domenica 4 dicembre, prima del derby tra Pro Patria e Lecco. Il rinvio è dovuto a motivi di ordine pubblico segnalati dalla questura

Lo stadio \"Speroni\" si rifà il look

Slitta l’intitolazione della sala stampa dello Stadio Speroni di Busto Arsizio ad Adamo Cocco, storico giornalista bustocco, collaboratore per la Gazzetta dello Sport e fondatore del Tigrotto e del Tigrottino, il giornale del Pro Patria Club.

La cerimonia si sarebbe dovuto tenere domenica 4 dicembre, prima al fischio di inizio del match casalingo dei biancoblu contro il Lecco. Tuttavia, nella giornata di oggi – venerdì 2 – il dietrofront che costringe al rinvio, ufficialmente ancora da destinarsi, anche se  la prima data utile potrebbe rivelarsi domenica 17 dicembre, in occasione della partita che vedrà i tigrotti di mister Vargas ospitare  il Sangiuliano City.

Come comunicato dalla società Pro Patria, il rinvio è determinato da motivi di ordine pubblico segnalati dalla Questura.

La sala stampa dello stadio della Pro Patria intitolata ad Adamo Cocco

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 02 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.