A Varese petardi e fuochi d’artificio vietati a capodanno, il sindaco firma l’ordinanza

La violazione del divieto comporta l’applicazione delle sanzioni amministrative che prevedono un importo fino a 500 euro e il sequestro del materiale pirotecnico

petardi

Il Comune di Varese ha emanato l’ordinanza che vieta di far esplodere botti, petardi e fuochi d’artificio tra le ore 00.00 del 31 dicembre 2022 e le ore 24.00 del 1° gennaio 2023 in luoghi coperti o scoperti, pubblici o privati, nelle immediate prossimità di abitazioni, ospedali o altri luoghi caratterizzati dalla presenza di persone o animali, se questo può provocare disturbo, danno o molestie a persone o animali.

Una decisione presa “per garantire la sicurezza e la salute di tutti, specialmente delle persone più fragili, e tutelare fauna selvatica ed animali domestici, spesso traumatizzati dai botti. Un provvedimento che ha l’obiettivo di salvaguardare l’ambiente, considerato il forte pericolo di incendi e danneggiamenti alla vegetazione che i fuochi d’artificio possono causare”.

La violazione del divieto comporta l’applicazione delle sanzioni amministrative che prevedono un importo fino a 500 euro e il sequestro del materiale pirotecnico.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 29 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.