Basket in carrozzina, decisa la griglia playoff dopo l’ultimo turno di A

Briantea chiude prima, Firenze difende il terzo posto dall’assalto di Reggio. Dall’11 febbraio via alla post-season

basket in carrozzina

Si è chiusa sabato 21 gennaio la stagione regolare del campionato di Serie A di pallacanestro in carrozzina: nonostante un ultimo recupero da giocarsi sabato 28, quello tra Menarini Firenze e Self Group Millennium, le classifiche dei due gironi sono comunque già definitive, così come i conseguenti accoppiamenti per i quarti di finale, che partiranno sabato 11 febbraio. I campioni d’Italia della UnipolSai Briantea84 Cantù se la vedranno nel derby lombardo contro la testa di serie numero 4 dell’altro girone, l’SBS Montello; la capolista del Girone A, il Key Group S. Stefano, è accoppiato alla Farmacia Pellicanò Reggio Calabria Bic; mentre particolarmente interessanti si annunciano gli incrocio tra Self Group Millennium di Padova (seconda del girone B) e Amicacci Giulianova e tra Dinamo Lab Banco di Sardegna (seconda del girone A) e Menarini Wheelchair Sport Firenze. I quarti si svolgeranno col formato delle gare di andata e ritorno, con il primo match in casa della squadra peggio piazzata nella classifica della stagione regolare; in caso di 1 a 1, differenza canestri a decidere la qualificata.

La UnipolSai Briantea84, dopo lo scivolone dell’ultimo turno a Padova, ritrova una vittoria che significa testa di serie numero uno nel raggruppamento, nel posticipo serale contro il PDM Treviso: 69 a 41 il finale, con 19 punti a referto di Filippo Carossino, che chiude un’ottima stagione regolare dal punto di vista statistico. Bene nello stesso girone anche Padova, che va a vincere a Roma in casa dei Giovani e Tenaci 40 a 65, dopo una prima metà di match particolarmente equilibrata: fanno la differenza ancora una volta i numeri del lungo francese Boughania, che mette a segno 15 punti. La partita più interessante del turno era quella di Reggio Calabria, tra i padroni di casa della Farmacia Pellicanò Bic e la Menarini Wheelchair Sport Firenze: i calabresi con un successo superiore ai 7 punti di scarto (e sperando poi in un k.o. di Firenze nel recupero di sabato prossimo) avrebbero agguantato il terzo posto, ma i toscani allenati da coach Bergna non hanno lasciato margini di speranza, vincendo 66 a 58 e confermandosi sorpresa più grande della stagione.

Nell’altro girone, fa 10 su 10 il Kos Group S. Stefano, che batte in casa la testa di serie numero quattro dello stesso raggruppamento, l’SBS Montello: 76 a 55 il finale, con il trio di lunghi azzurri dei marchigiani tutto in doppia cifra (Ghione 18 punti, Giaretti 11, Bedzeti 10). Vince comodamente in casa contro l’Amca Pallacanestro Varese la seconda della classe, la Dinamo Lab Banco di Sardegna, che si impone 70 a 44, condannando alla decima sconfitta consecutiva i lombardi. Successo casalingo in volata infine per la Deco Metalferro Amicacci Abruzzo, che batte un volitivo GSD Porto Torres 78 a 77 al termine del match più spettacolare di giornata.

L’11 febbraio partiranno infine anche i playout salvezza: dagli incroci tra Porto Torres e Giovani e Tenaci e tra Varese e Treviso usciranno le due retrocesse in Serie B.

Alessandro Guglielmi
aleguglielmi97@gmail.com

 

Sostenere VareseNews vuol dire sostenere l'informazione "della porta accanto". Quell'informazione che sa quanto sia importante conoscere e ascoltare il territorio e le persone che lo vivono.

Pubblicato il 22 Gennaio 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.