Sciopero dei treni Trenord domenica 19 marzo. E c’è anche la Stramilano

La protesta riguarda solo Trenord e dura per l'intera giornata di domenica. Occhio dunque ai disagi: ecco le "regole" per treni regionali, suburbani e Malpensa Express

Trenord treno stazione pioggia maltempo

Arriva lo sciopero dei treni, questa volta (come già in altri casi) di domenica. Con un rischio di disagi in più, perché a Milano è in programma la Stramilano, la manifestazione podistica che richiama migliaia di persone da tutta la Lombardia.

Lo sciopero è stato indetto dal sindacato di base ORsA, piuttosto rappresentativo tra i lavoratori delle ferrovie e riguarda solo Trenord (dunque non i treni a lunga percorrenza, Frecciarossa, Eurocity e simili). Durerà dalle 03:00 di domenica 19 marzo alle 02:00 di lunedì 20 marzo 2023, quindi di fatto per tutta la giornata di domenica e solo domenica.

Ci potranno essere ripercussioni sul servizio ferroviario Regionale, Suburbano gestito da Trenord e anche sul traffico aeroportuale, i Malpensa Express.
Lo sciopero avviene in una giornata festiva e dunque per Legge non sono previste fasce orarie di garanzia.

Non sono previsti disagi invece per il trasporto pubblico urbano di Atm di Milano, perché come detto lo sciopero riguarda solo i lavoratori di Trenord e non altre società di trasporto.

Sciopero dei treni: modifiche al Malpensa Express

Nel caso non vengano effettutuati i treni del servizio Malpensa Express, saranno istituiti autobus sostitutivi:

tra Stabio e Malpensa Aeroporto T1, con fermate a Varese e Gallarate (vedi avviso 30).
tra Milano Cadorna* e Malpensa Aeroporto T1, senza fermate intermedie.

* Attenzione: domenica 19 marzo, in occasione della manifestazione “Stramilano 2023”, la viabilità sarà modificata, pertanto le corse autobus sostitutive del servizio Malpensa Express–Milano Cadorna di domenica mattina (dalle 4.57 alle 13.06), che solitamente partono/arrivano da via Paleocapa 1, Milano, partiranno/arriveranno presso la fermata della metropolitana M1 di Lampugnano:
dalla n. 305 (Milano Cadorna p.04.57 – Malpensa T1 a.05.34) alla n. 343 (Milano Cadorna p.12.57 – Malpensa T1 a.13.34), con cadenzamento ogni mezz’ora;
dalla n. 312 (Malpensa T1 p.05.56 – Milano Cadorna a.06.34) alla n. 342 (Malpensa T1 p.12.26 – Milano Cadorna a.13.04), con cadenzamento ogni mezz’ora.

Le partenze e gli arrivi successivi alle corse sopracitate avverranno come di consueto da/a via Paleocapa, 1 (Milano Cadorna).

Sciopero dei treni, possibili disagi anche su linea Milano-Domodossola

Anche se la linea è formalmente gestita da Trenitalia, anche i treni regionali della Milano-Domodossola possono subire variazioni. Quindi: occhio se pensate magari a una gita sul Lago Maggiore, anche se riguardano una sezione di percorso solo in territorio piemontese (ad esempio da Arona a Domodossola).

Le info sullo sciopero

Trenord consiglia, prima di mettersi in viaggio, di consultare le informazioni in tempo reale seguendo gli aggiornamenti sulla circolazione dei treni in “real-time” tramite la nostra App.

Invitiamo, inoltre, a prestare attenzione agli annunci sonori nelle stazioni e alle informazioni che scorrono sui monitor.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 16 Marzo 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.