Benzina e diesel a 2 euro anche in città. Da agosto arriva il cartello con il prezzo medio

In Provincia di Varese segnalati distributori con prezzo superiore ai 2 euro per benzina e gasolio sulla rete ordinaria. Il distributore più caro è a Sesto Calende, il più economico a Uboldo

prezzo benzina

Il costo per fare rifornimento continua a salire. E non solo in autostrada. Negli ultimi giorni il prezzo al litro in diversi distributori sulla rete cittadina del Varesotto è cresciuto arrivando a sfiorare e in qualche caso superare i 2 euro al litro, anche in modalità self (nella foto un distributore a Gallarate domenica mattina). Nel frattempo dal 1 agosto entrerà in vigore il provvedimento del governo che prevede di esporre il prezzo medio dei carburanti.

Quanto costa il carburante in provincia di Varese

Il Ministero dello Sviluppo Economico con il suo “osservaprezzi carburanti” permette di effettuare una ricognizione sui prezzi più cari e più economici nei 255 impianti censiti nel Varesotto attraverso i prezzi comunicati dai singoli gestori (ma c’è chi non comunica quei dati da mesi, ndr). Stando a quei dati -aggiornati a domenica mattina- il distributore più caro si trova a Sesto Calende dove -in modalità self- si può fare benzina a 2,270 euro al litro e diesel a 2,090. Per quanto riguarda la verde il secondo distributore più caro si trova a Porto Valtravaglia 2,069 €/L in modalità self, seguito da un impianto a Saronno (1,999). In questi distributori la benzina costa ancora più che nei due impianti autostradali di Verbano Est e Ovest e di Brughiera Est e Ovest. Per trovare la benzina meno cara bisogna andare ad Uboldo o Solbiate Arno dove si può fare rifornimento a 1,839 €/L.

Per il gasolio invece il secondo distributore più caro del Varesotto è a Malnate (1,939) seguito da Porto Valtravaglia (1,929) e Saronno (1,859). Il diesel più economico si trova sempre a Uboldo con 1,689 €/L seguito da due impianti a Saronno e uno a Tradate dove si può fare rifornimento ad un centesimo di più.

Per quanto riguarda il GPL il distributore più economico è a Gallarate dove si può fare il pieno 0,639 €/L mentre il più caro -escludendo le autostrade- è a Varese con 0,799. Sempre a Varese si trova il metano più economico (1,042) mentre il più caro è invece a Cassano Magnago con 1,999.

L’obbligo di esposizione dei prezzi medi

Dal primo agosto scatterà l’obbligo di esposizione del prezzo medio del carburante. Nei giorni scorsi il Tar del Lazio ha respinto la richiesta di sospensiva urgente portata avanti da alcune imprese petrolifere, dando così il via libera all’esposizione del doppio prezzo. Si tratta della norma prevista dal governo Meloni alla fine dello scorso anno quando, dopo la fine del taglio delle accise previsto dal governo Draghi, i prezzi tornarono velocemente a salire (LEGGI QUI).

Quindi da agosto ci sarà un doppio prezzo ai distributori con il prezzo medio che verrà calcolato dal ministero facendo riferimento alle medie aritmetiche su base regionale per gli impianti sulle reti ordinarie e nazionale per le autostrade.

Marco Corso
marco.corso@varesenews.it

Cerco di essere sempre dove c’è qualcosa da raccontare o da scoprire. Sostieni VareseNews per essere l’energia che permette di continuare a farlo.

Pubblicato il 30 Luglio 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.