Funzionario comunale a Gallarate e poeta: nuovo premio per Marco Oreste Marelli

Responsabile dell’area affari generali di Sesto Calende fino allo scorso 30 giugno, Marelli ha ricevuto a Gragnano il premio per la poesia "I grattaceli di Milano". L'attività poetica era valsa lo scorso ottobre la candidatura all'Ambrogino d'Oro

Marco Oreste Marelli - Premio poesia

Marco Oreste Marelli, funzionario del Comune di Sesto Calende fino al 30 giugno scorso, è stato premiato il 3 luglio a Gragnano (NA), città della pasta, alla decima edizione del Concorso letterario Versi sotto gli Irmici, la pittura incontra la poesia.

Grazie infatti alla poesia I grattacieli di Milano, Marelli ottiene per il secondo anno consecutivo la “menzione per l’originalità del testo” da parte della giuria presieduta dalla poetessa Anna Ludovici. Il premio gli è stato consegnato dal Presidente del Concorso Michele Schiavone in una cerimonia che si è svolta nella suggestiva cornice della Chiesa di San Marco Evangelista, alla presenza del Sindaco di Gragnano, Aniello D’Auria.

Uno degli obiettivi di questo concorso, cui partecipano sia poeti che pittori, è la promozione dell’arte e della cultura sul territorio, come valori d’ispirazione della società civile, contro le deviazioni dettate dalla violenza, dall’ignoranza e dalla paura.

«Ricevere tra numerosi autori un riconoscimento letterario da una giuria prestigiosa come questa, per il secondo anno consecutivo e per la terza
volta in assoluto, mi riempie di soddisfazione e di gioia – spiega Marelli -. Il viaggio a Gragnano è stata per me anche occasione per visitare nuovamente la bellissima Penisola sorrentina e l’isola di Capri. Rivolgo pertanto i miei ringraziamenti al Presidente del Concorso Michele Schiavone (nella foto), alla Presidente di Giuria Anna Ludovici e ai suoi colleghi giurati per aver nuovamente apprezzato il mio stile di scrittura e la mia creatività».

Marco Oreste Marelli, nella composizione delle sue poesie, s’ispira ai bellissimi paesaggi del Lago Maggiore, dove vive e lavora da diversi anni, ma non dimentica la propria città natale, Milano, cui ha dedicato in passato numerose poesie: “I Navigli milanesi”, “La Ca’ Granda di Milano Università Statale”, “Il Derby di Milano”, “Conca Fallata”.

Proprio per aver dedicato parte della sua opera poetica alla città di Milano, il dottor Marelli è stato candidato all’Ambrogino d’Oro. Originario di Milano, ma residente a Nebbiuno, dal primo luglio lavora al Comune di Gallarate come Responsabile dei Servizi Demografici, dopo aver prestato servizio per tre anni a Sesto Calende come Responsabile dell’Area Affari Generali.  Tra le incombenze del Dott. Marelli nel periodo sestese c’è stata la gestione delle problematiche connesse al collocamento del mercato settimanale. Nel suo curriculum professionale vi sono anche, dal 2001 in poi, i Comuni di Zibido San Giacomo (MI), Bogogno (NO), Cardano al Campo e Busto Arsizio.

Oltre a scrivere poesie, alcune delle quali pubblicate in raccolte antologiche e meritevoli di riconoscimenti letterari, l’eclettico funzionario comunale, padre di Paolo di anni 19 e di Stefano di anni 14, ha conseguito l’Abilitazione alla professione di avvocato, un Dottorato di ricerca in diritto amministrativo, un Master in comunicazione nelle politiche pubbliche ed è arbitro di pallavolo presso il Comitato territoriale di Milano-Monza-Lecco.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 22 Luglio 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.