Da Regione 95 contratti aggiuntivi di formazione medica specialistica, 7 per l’Insubria

Il Pirellone ha assicurato le cosiddette borse di specialità con uno stanziamento di 10,6 milioni euro.

università dell'insubria

Regione Lombardia ha assicurato anche quest’anno il finanziamento dei contratti aggiuntivi di formazione medica specialistica, le cosiddette borse di specialità, relative all’anno accademico 2022/2023. La Giunta regionale, su proposta dell’assessore al Welfare, Guido Bertolaso, ha infatti approvato una delibera che prevede uno stanziamento di 10,6 milioni euro.

In tutto sono 95 i contratti finanziati così suddivisi: 11 Università degli studi di Brescia, 34 Università degli studi di Milano, 14 Università degli studi Milano Bicocca, 8 Università vita salute San Raffaele Milano, 18 Università degli studi di Pavia, 7 Università dell’Insubria di Varese e 3 Humanitas University.

In particolare, 12 sono per la neuropsichiatria infantile, 12 psichiatria, 11 pediatria, 8 riguardano anestesia, rianimazione e terapia intensiva e del dolore, 4 malattie infettive e tropicali, 4 medicina di comunità e delle cure primarie, 4 malattie dell’apparato digerente ed altri ancora. Per l’ateneo varesino i contratti saranno così destinati: 1 ginecologia e ostericia; 1 malattie infettive e tropicali; 1 microbiologia e virologia; 1 ortopedia e traumatologia; 1 pediatria; 2 psichiatria.

L’assessore Guido Bertolaso ha così dichiarato: «La formazione in area medica è sempre più importante e strategica per questo, annualmente, Regione Lombardia stanzia risorse aggiuntive a quella già investite dal Ministero della Salute. Offriamo borse di studio nelle specializzazioni più strategiche dove ci sono più offerte di lavoro. Abbiamo coinvolto e privilegiato soprattutto le strutture pubbliche. L’obiettivo è quello di incentivare la formazione specialistica dei medici e favorirne la permanenza nelle strutture del servizio sanitario regionale».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 25 Settembre 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.