Angera piange Claudio Crenna, il cantastorie del Lago Maggiore

Se ne è andato per una malattia improvvisa Claudio Crenna, musicista e cantore dialettale della vita sul lago. Era molto conosciuto anche per il suo impegno nell'associazionismo e nel volontariato

claudio crenna angera

Una malattia improvvisa ha portato via Claudio Crenna.

Claudio aveva 74 anni ed era molto conosciuto ad Angera per il suo impegno nel volontariato e nell’associazionismo locale. Alla cittadina della Rocca aveva dedicato la canzone dialettale “Al me paes”, una dichiarazione d’amore per il borgo sul Verbano scritta durante il lockdown e musicata con gli arrangiamenti per armonica di Roberto Gioria.

Sensibile, come lo sono gli artisti, Claudio aveva trasformato in musica la vita del lago, quella di oggi e quella di un tempo che non c’è più: con la sua chitarra cantava passioni, tradizioni e paesaggi e anche il dolore per le vite spezzate troppo presto, come quella di Massimliano Mobiglia, “Gido”, a cui aveva dedicato una ballata colma di affetto e di speranza. Alla musica dedicava gran parte del suo tempo libero e aveva “nel cassetto” ancora molti brani da perfezionare. Tra le esibizioni in pubblico più recenti ricordiamo quello alla festa della Musica di Ranco (foto in alto), alle feste sul lungolago e agli eventi della Compagnia I Piott, realtà molto attiva nella riscoperta del dialetto e della cultura del luogo. Claudio condivideva con molti amici e con il figlio Cristian anche un’altra passione, quella per l’automobilismo, la Formula 1 e in particolare per la sua Ferrari.

Alla moglie Morena, Cristian e Silvia, in questo momento di dolore, va l’abbraccio della redazione.

Il sito delle necrologie

La canzone “Al me paes” di Claudio Crenna

Maria Carla Cebrelli
mariacarla.cebrelli@varesenews.it

Mi piace andare alla ricerca di piccole storie, cercare la bellezza dietro casa, scoprire idee slow in un mondo fast. E naturalmente condividerlo. Se credi che sia un valore, sostienici.

Pubblicato il 08 Ottobre 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.