Brebbia, dieci piccoli “canguri” alla ricerca di un nuovo campo

Gli under 14 della storica società di hockey inline è senza campo dopo la chiusura del centro sportivo cittadino. La squadra giocherà tutto il campionato in trasferta. L'appello per trovare un nuovo spazio

canguri brebbia hockey inline dicembre 2023

La recente e piuttosto improvvisa chiusura del centro sportivo “Sport & Benessere” di Brebbia ha avuto numerosi risvolti tra i praticanti di diverse discipline che vivono nella zona del Medio e del Basso Verbano.

Tra chi è rimasto senza “casa” anche un gruppo di giovanissimi giocatori dell’Hockey Club Canguri Brebbia, società che da oltre 25 anni calca i campi dell’hockey inline, quello che si disputa con i pattini in linea (differente dal più tradizionale hockey a rotelle). I “Cangurini” si allenavano proprio sul campo inserito nel centro sportivo ma oggi sono costretti a “vagare” per la provincia per poter praticare la propria disciplina.

I giocatori hanno trovato ospitalità a Ispra per una sera a settimana grazie al comune e all’associazione (Assonik85) che gestisce il campo da basket all’aperto (foto in alto) nei pressi di quello da calcio cittadino. E poi a Monvalle nella tensostruttura dove è possibile pattinare ma non giocare a hockey. Al sabato alcuni si spostano sino a Monza per allenarsi con la squadra brianzola. Ma è chiaro che sono soluzioni d’emergenza senza nulla di definitivo.

Per permettere ai bambini di giocare, la società si è comunque iscritta al campionato under 14: i Canguri giocheranno tutte le partite in trasferta, disputando sul campo degli avversari di turno anche i match inizialmente previsti a Brebbia. «L’arrivo dell’inverno sta rendendo ora più difficile allenarsi all’aperto, ma la resilienza di questi ragazzini e la passione per questo sport dà a noi genitori e dirigenti la forza di continuare. In attesa, forse, di una riapertura del Centro Sportivo di Brebbia».

I Canguri sono stati pionieri, ormai quasi trent’anni fa, dell’hockey inline nazionale dalla metà degli anni Novanta, ovvero da quando l’arrivo in Italia dei rollerblade – i pattini in linea di cui parlavamo sopra – permise l’avvio di questo sport anche nel nostro Paese. Per non far sfiorire questa passione che ha avuto tanti adepti nel Varesotto (il PalAlbani ospitò addirittura i Mondiali nel 2009), la società brebbiese si rivolge a tutti coloro che possono trovare una soluzione, ovvero spazi (meglio se al chiuso ovviamente…) dove è possibile praticare questo sport. Chi volesse contattare il club lo può fare via mail all’indirizzo canguri.hockey@gmail.com.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 07 Dicembre 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.