Picco influenzale atteso nelle festività natalizie: le regole per vaccinazioni e prevenzione

Le raccomandazioni di Ats Insubria sull'epidemia influenzale in corso e i contagi da Covid. I vaccini sono gratuiti e disponibili a tutta la popolazione

vaccinazioni  foto asst sette laghi

Nell’ultimo periodo, l’incidenza delle sindromi simil-influenzali (ILI) si attesta su un valore di 14,63 casi per 1000 assistiti, raggiungendo un livello di intensità media e in base a previsioni epidemiologiche, raggiungerà il picco nel periodo delle prossime festività natalizie, a cavallo tra il 2023 e il 2024.
I virus maggiormente circolanti, ad oggi, sono Rhinovirus, Enterovirus, Sars-CoV-2 e a seguire i virus influenzali.

«Caldeggiamo l’invito ad aderire alla campagna vaccinale antinfluenzale e anti Covid19 in corso: è infatti ancora possibile per tutta la popolazione, a partire dai 6 mesi di vita, vaccinarsi con entrambi i vaccini ottenendo così la copertura necessaria per trascorrere le prossime Festività in tutta serenità, riducendo la diffusione delle infezioni delle vie respiratorie. Raccomandiamo le vaccinazioni soprattutto ai cittadini che hanno già compiuto 60 anni, alle persone affette da patologie croniche o con fragilità, alle donne in gravidanza, ai bambini di età compresa tra i 6 mesi e 14 anni e alle persone che hanno contatti con anziani o fragili» spiegano dalla Direzione Sanitaria di ATS Insubria.

Prenotazione vaccinazioni

È possibile prenotare una o entrambe le vaccinazioni:

·         presso le farmacie aderenti – elenco aggiornato sul sito di ATS Insubria – e i Centri Vaccinali tramite le piattaforme dedicate:

Vaccino antinfluenzale

Vaccinazioni Anti COVID-19

·         rivolgendosi al proprio Medico di Famiglia e/o al Pediatra di Libera Scelta, nel caso lo stesso abbia disponibilità residua di vaccini dopo aver protetto gli assistiti più fragili o a rischio.

Le vaccinazioni antinfluenzale e anti-Covid sono gratuite e aperte a tutta la popolazione, con la possibilità di effettuare la co-somministrazione in un’unica seduta vaccinale.

Infezioni respiratorie: principali regole di prevenzione

Per prevenire il contagio respiratorio e per proteggere la nostra salute e quella di chi ci è vicino, oltre alle vaccinazioni, risultano di grande efficacia alcune semplici precauzioni da adottarsi universalmente:

·         Utilizzare la mascherina nei luoghi affollati e sui mezzi pubblici sia per la protezione individuale che soprattutto per quella dei più fragili per età o patologie

·         Applicare precauzioni di igiene respiratoria proteggendo naso e bocca in occasione di starnuti o tosse, utilizzando fazzoletti usa e getta

·         Igienizzare frequentemente le mani: i virus respiratori si diffondono anche toccandosi occhi, naso o bocca con le mani contaminate

·         Rimanere al domicilio in presenza di sintomi respiratori febbrili, informando il proprio Medico curante

·         Arieggiare spesso gli ambienti confinati

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 18 Dicembre 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.