Esercita come avvocato senza averne diritto, l’Ordine di Varese parte civile

Il “professionista" offriva svariati servizi per evadere pratiche e passaggi burocratici con istituzioni fregiandosi del titolo di avvocato: ora dovrà difendersi dalle accuse

giudice tribunale generico | foto da Pixabay

La prima volta, a dire il vero fra i primi casi in Italia, fu il 2018, quando l’Ordine degli avvocati di Varese si costituì in giudizio contro una ex collega accusata di «esercizio abusivo della professione». Ieri un caso analogo, anche se più grave: sempre l’Ordine varesino si è costitutito in giudizio contro un sedicente avvocato che addrittura non aveva l’abilitazione per esercitare la professione sebbene la presenza in provincia di Varese di alcuni studi legali ad esso riconducibili.

L’uomo è finito in udienza dinanzi al giudice per l’udienza preliminare poiché l’accusa ha chiesto il rinvio a giudizio per i reati di truffa, esercizio abusivo della professione e falsità materiale commessa dal privato.

L’Ordine degli avvocati di Varese si è costituito parte civile e ora il processo, appunto ancora nella fase preliminare, procede. L’imputato è accusato di essersi distitnto e “specializzato“ per assistere clienti che gli chiedevano consulenze o la risoluzione di pratiche legate a passaggi tecnici con enti o istituzioni. Una sorta di “facilitatore“ ma che si spacciava per avvocato senza averne titolo.

A differenza della avvocata che cinque ani fa venne chiamata a rispondere dei reati di truffa patrocinio infedele, falso e appropriazione indebita ma colpita da un’interdittiva, il caso che verrà dibattuto nelle aule di giustizia in questi mesi è ben più grave poiché l’imputato non ha alcuna abilitazione ad esercitare la professione di avvocato.

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 21 Febbraio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.